Valori tiroide, metabolismo lento e difficoltà a perdere peso

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
Salve, ho 38 anni e vorrei sapere se i seguenti valori tiroidei possono indicare un metabolismo lento al punto da incidere sulla difficoltà a perdere peso o addirittura a mantenerlo stabile (nel senso che il peso tende ad aumentare), considerando che seguo un’alimentazione priva di grassi, fritture e dolci e che mi muovo parecchio (soprattutto camminate a passo celere). Sono normopeso ma ho la sensazione che, data la mia dieta e le calorie che brucio, dovrei essere più magra. *Dicembre 2014: TSH 0,86 micro U/ml FT3 2,55 pg/ml FT4 1,05 ng/dl Maggio 2015: TSH 1,67 micIU FT3 2,42 pg/ml FT4 0,92 ng/dl Settembre 2015 TSH 0,953 uIU/ml FT3 2,35 pg/ml FT4 0,77 ng/dl.

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema valori tiroidei e peso per metabolismo lento

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti  Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, i valori inidcati dimostrano che la sua tiroide funziona alla grande e non può per nulla indicare un rallentamento metabolico. Le cause sono da riscontrare in altro, magari dieta non corretta per la sua struttura fisica o metabolismo lento per scarsa massa muscolare o altre problematiche ormonali. Si consiglia di farsi seguire da un dietologo bravo ed esperto che abbia le strumentazioni giuste per valutare la sua struttura fisica tipo un impedenziometro. Cordiali saluti

 

> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>