Consigli per proteggere labbra e naso dal freddo

di Tippi Commenta

Il “ruggito” dell’inverno inizia a farsi sentire… in tutte le Regioni d’Italia, infatti, le temperature sono scese sensibilmente. Con l’arrivo dei primi freddi è importante proteggere la pelle e in modo particolare labbra e naso, che sono maggiormente esposti. Vediamo insieme quali sono i consigli dei dermatologi per scongiurare la cosiddetta “faccia da inverno”.

Quando il clima s’irrigidisce non è raro ritrovarsi con le labbra screpolate, il naso rosso e le mani ruvide. Questo perché il freddo provoca una vasocostrizione e la quota di nutrimento che arriva all’epidermide si riduce per scaldare il resto del corpo. Se aggiungiamo l’azione del vento, il risultato è pelle secca e tirata.

Come ha spiegato Riccarda Serri, presidente di Skineco, Associazione internazionale di ecodermatologia all’Adnkronos Salute:

Per difendere viso, naso, mani e labbra dalle basse temperature e dal vento molti puntano sull’effetto barriera. Ma spesso si usano prodotti non adatti, che si limitano a proteggere dagli agenti esterni, senza fornire quel surplus di nutrimento essenziale alla pelle in questo periodo. Servono lipidi nobili, come gli oli vegetali, il burro di karité, l’olio di jojoba o di argan per nutrire il cemento intercellulare. Sono molto utili anche gli estratti di mirtillo, ribes, vite e melograno, alleati del microcircolo e miniere di antiossidanti.

Il burro di karité, l’olio di jojoba e di argan sono prodotti naturali che offrono una protezione straordinaria alla pelle. Sono, infatti, idratanti, lenitivi, ricchi di vitamine A, E ed F, incrementano la circolazione sanguigna e promuovono il rinnovamento cellulare. Il burro di karité, in modo particolare, è adatto anche in caso di pelle infiammata, screpolata o fissurata.

Assolutamente da evitare i prodotti più aggressivi come i detergenti schiumogeni e preferire i lavaggi con acqua tiepida. Per proteggere le labbra la dermatologa Serri consiglia di applicare spesso uno stick labbra con oli vegetali, per le mani, invece, di adoperare una crema nutriente e naturalmente, di indossare i guanti!

Via| Adnkronos; Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>