Debolezza post influenza, si combatte con la clorofilla

di Tippi Commenta

L’influenza, complice il maltempo e gli sbalzi di temperatura, ha costretto a letto molti italiani, che devono fare i conti, a guarigione avvenuta, con le difese immunitarie notevolmente indebolite, anche dai farmaci, stanchezza e mancanza di appetito. La clorofilla, non soltanto è un eccezionale ricostituente, ma anche un valido rimedio naturale per prevenire gli stati influenzali.

La clorofilla è una sostanza prodotta naturalmente dalle piante, a cui dà il caratteristico colore verde, e svolge un ruolo fondamentale nella conservazione della salute dei vegetali, ma è una risorsa preziosa anche per il nostro benessere. La sua struttura chimica, infatti, presenta una forte somiglianza con quella dell’emoglobina, una proteina molto importante che si trova all’interno dei globuli rossi del sangue, specializzata nel trasporto di ossigeno. L’unica differenza, è che mentre la molecola centrale nel sangue è di ferro, nella clorofilla è di magnesio.

Grazie a questa particolare affinità con il plasma umano, questa sostanza è particolarmente indicata come ricostituente dopo una cura antibiotico, e nei casi di anemia e debolezza poiché svolge un’azione stimolante sull’intero sistema immunitario, sopratutto nei fumatori o nei soggetti che non consumano frutta e verdura nelle giuste quantità. Questi alimenti, in modo particolare gli spinaci, la rucola, il prezzemolo e i fagiolini, sono, infatti, estremamente ricchi di clorofilla. Questa sostanza naturale, contribuisce anche a ripulire il fegato, ad assimilare il calcio, tonifica le gambe, i vasi linfatici e sanguigni, favorendo anche la diuresi.

La clorofilla, può essere assunta sotto forma di soluzione idroalcolica, nella misura di 10 gocce diluite in mezzo bicchiere d’acqua o sotto forma di compressa. Si trova facilmente in erboristeria. Può essere assunta per 1 meso dopo l’influenza, ma anche a scopo preventivo seguendo dei cicli di 30 giorni, almeno 4 volte all’anno. In questo modo, infatti, è in grado di agire sull’organismo come vaccino naturale, rinforzando le difese immunitarie.