Detergenti e idratanti naturali

di liulai 0

Pelle secca in inverno oppure grassa e lucida? Arrossamenti continui, screpolature fastidio­se. Avere un viso limpido e so­lare non è sempre uno scherzo e richiede trattamenti mirati. Quando è secca può essere disidratata o avere semplice­mente una scarsa produzione di sebo. E’ comune in inverno quando l’attività delle ghiando­le sebacee si riduce. Servono trattamenti restitutivi a base di oli vegetali come cocco, oliva, mandorle e trattamenti lenitivi e protettivi delle microlesioni a base di camomilla, rosa e ca­lendula. Se poi è particolar­mente sensibile, arrossata e soggetta alla cuperose, bisogna anche proteggerla dagli agenti atmosferici, evitando lavaggi trop­po aggressivi e cosme­tici inadatti.

Le sostan­ze vegetali che aiutano sono quelle che riequili­brano il microcircolo dei ca­pillari, come mirtillo, rusco, amamelide e vite rossa, dal­l’azione vasoprotettrice. Le pelli grasse e miste invece, caratterizzate da iperproduzio­ne di sebo in tutto il volto o soltanto su fronte, naso e mento, hanno generalmente bi­sogno di essere deterse e tratta­te con soluzioni purificanti e normalizzanti. Un errore comu­ne è infittì quello di lavarle con troppa energia, sgrassandole in maniera drastica. L’operazione porta a un’eccessiva secchezza della cute e spinge le ghiandole sebacee ad attivarsi maggior­mente, producendo altro gras­so e peggiorando la situazione.

I fitopreparati più adatti a riequilibrare l’ipersecrezione oleosa sono a base di bardana e betulla, ma si usano anche tè verde, lavanda, mirto e ginepro, che hanno anche una leggera azione anti­settica. E per il trucco, van­no meglio le polveri con ca­pacità assor­benti a base di argilla, caolino od ossido di zinco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>