Aspirinetta prima della gravidanza: a cosa serve, posologia e rischi

di Valentina Cervelli Commenta

L’aspirinetta, farmaco a base di acido acetilsalicilico ma dal dosaggio minore rispetto all’aspirina, è utilizzato generalmente come efficace anti-trombotico: scopriamo insieme a cosa serve quando assunto prima della gravidanza ed i rischi che comporta.

Aspirinetta prima della gravidanza: a cosa serve

Sono diversi gli scenari per i quali un ginecologo o un ematologo possono prescrivere ad una donna di assumere l’aspirinetta prima della gravidanza, ma una sola la causa: la presenza di un problema di fluidificazione del sangue che può non solo compromettere la sopravvivenza del feto nell’utero della donna, ma anche il suo stesso insediamento nel grembo materno. Al fine di evitare confusione, ricordate sempre che l’aspirinetta e la cardioaspirina sono dei farmaci essenzialmente equivalenti, cambia solo il rilascio del principio attivo, nel primo caso immediato, nel secondo più graduale.

Quando viene prescritto questo farmaco,  alla base delle condizioni della donna, attraverso delle analisi del sangue specifiche, di sicuro sono state riscontrate tipologie di trombofilia ereditaria con mutazione di geni, per il fattore V, fattore II e MTHFR ( i più comuni, N.d.R.) Nomi che indicano una precisa condizione patologica di tipo ematico e che necessitano dell’assunzione di determinati farmaci sotto controllo medico.

Aspirinetta prima della gravidanza: posologia

Per ciò che concerne l’assunzione dell’aspirinetta prima della gravidanza, non possiamo indicarvi una posologia specifica. Essendo utilizzata per ovviare ai problemi derivanti da una particolare problematica di tipo genetico, la posologia ed i termini di utilizzo ovviamente cambieranno di caso in caso ed a seconda della gravità della situazione. E’ importante ricordare che qualsiasi farmaco che necessita di prescrizione medica o da assumere in gravidanza è bene sia indicato da specialisti che sappiano contestualmente indicare alla donna la quantità di principio attivo da assumere. Mai tentare di fare da sole.

Aspirinetta prima della gravidanza: i rischi

Dato il basso dosaggio del farmaco non vi sono particolari rischi nella sua assunzione salvo quelli derivanti da una possibile intolleranza allo stesso. Ci si può rifare quindi senza particolari problemi al foglietto illustrativo del medicinale ed alle sue indicazioni.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>