Acido urico alto e ferritina alta in sindrome mielodisplastica

di Cinzia Iannaccio 2

Ferritina ed uricemia (acido urico) alti cosa significano? Sono indicatori di una patologia preoccupante? Ne parliamo nel nostro consulto online quotidiano.

Richiesta di Consulto Medico

“Salve vorrei chiedere un consiglio, mia madre anni 74 soffre di sindrome mielodisplastica e curata con eprex, nelle analisi che di routine fa risultano una Ferritina a 333,4 e acido urico a 7, mi chiedo cosa significa, grazie”

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche

Tipo di Problema ferritina e acido urico alto

 

 

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli specialista in endocrinologia e malattie del metabolismo presso l’Unità Operativa Complessa Endocrinologia-Azienda Ospedaliera Universitaria II Policlinico-Sun di Napoli:

“Salve, l’aumento dell’acido urico indica nel caso descritto un maggior catabolismo delle componenti del sangue. Nella sindrome mielodisplastica sono prodotti globuli rossi e bianchi anomali e immaturi che muoiono prima o che vengono distrutte dalla milza. I residui del Dna dei rossi immaturi  e dei bianchi vengono poi  trasformati in acido urico dal fegato che quindi aumenta. La ferritina alta è tipica di tutte le patologie infiammatorie come può essere considerata anche una displasia midollare; inoltre poichè il midollo produce globuli rossi immaturi essi spesso non sono in grado di legare il ferro che quindi non viene utilizzato per fare emopoiesi e si accumula nei tessuti e nel sangue. Ciò escludendo che la signora faccia terapia integrativa con ferro, oppure che faccia trasfusioni. Comunque i valori indicati sia di acido urico che di ferritina non sono molto alti e dunque attualmente non destano particolare preoccupazione. Ne parli con il suo ematologo e monitori la situazione. Spero di essere stato utile e chiaro,  cordiali saluti [email protected] cell. 3458092414.”

 

Per altre domande potete consultare la nostra pagina: “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive“.

E’ necessario sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>