La primavera è da molti considerata il periodo più indicato per cominciare una dieta. Tuttavia, la gran parte degli italiani non si rivolge ad uno specialista per smaltire i chili di troppo accumulati durante l’inverno ma preferisce fare ricorso a una dieta fai da te. Gettonatissime sono le cosiddette diete sprint, ne sono un esempio le diete monotematiche (dieta della banana, del minestrone, della ciliegia, solo per citarne alcune) insieme alla diete che promettono di far perdere 2 chili in sette giorni e simili. Da tempo però gli esperti mettono in guardia contro questo tipo di rimedi per il sovrappeso considerati non solo inutili ma anche dannosi. Infatti privarsi, anche solo per poco tempo, di alcuni alimenti avrebbe un effetto deleterio sulla salute causando non solo sintomi fisici, primi fra tutti gli squilibri metabolici, ma anche psichici come stati d’ansia e depressione. Ciò nonostante la popolarità delle diete sprint sembra non risentire in alcun modo degli avvertimenti di dietologi e nutrizionisti.


Alcune di esse poi sono diventate dei veri e propri punti di riferimento per i fanatici della dieta dell’ultimo minuto: basti pensare alla celebre dieta Beverly Hills o all’altrettanto nota dieta dissociata. La prima, che prevede si mangi quasi esclusivamente frutta in quantità per un periodo di dieci giorni potrebbe causare, sempre secondo gli esperti, carenza di proteine, disidratazione e diarrea, mentre la dieta dissociata (nota anche come dieta Hay, dal nome del medico che la elaborò nel 1911) che prevede, fra l’altro, che non vengano consumati nello stesso pasto carboidrati e proteine potrebbe causare problemi metabolici. La dieta del minestrone, anch’essa piuttosto diffusa, potrebbe invece indurre stanchezza e irritabilità a causa della carente assunzione di Vitamine del gruppo B. I nutrizionisti ritengono che la soluzione migliore per perdere peso in maniera duratura e senza danni alla salute sia seguire una dieta bilanciata nelle quali siano presenti, in maniera equilibrata, tutti i principi nutritivi indispensabili per una sana e corretta alimentazione. Meglio quindi rivolgersi a un esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>