Liquido nella pancia (ascite) quali cause?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Con il termine medico ascite si indica un accumulo di liquido nella pancia, nello specifico nella cavità peritoneale. Non di rado è un campanello d’allarme per un tumore, ma questa non è l’unica causa. Ecco cosa occorre sapere al riguardo.

Liquido nella pancia (ascite) quali cause?


Cause del liquido nella pancia

Il liquido nella pancia (o ascite addominale ) è spesso dovuto a cirrosi epatica correlata ad alcolisto. E’ la causa più frequente. Tale sintomo però non di rado può esssere anche il campanello d’allarme di un’insufficienza cardiaca che può arrecare accumulo di liquidi non solo nell’addome, ma anche al resto del corpo ed in particolare agli arti. Liquido nella pancia si forma anche in seguito a tubercolosi, pancreatite e cancro dell’addome.

Sintomi di ascite

L’ addome gonfio spesso si accompagna ad altri sintomi: maggiore è l’accumulo di liquido, e maggiore è la pressione sul diaframma, che può indurre un fiato corto. La maggior parte degli altri sintomi associati all’ ascite si riferiscono invece direttamente alle sue cause sottostanti.

Diagnosi

La diagnosi mira ad individuare in primis la presenza di liquido nella pancia e poi ad identificarne la causa. Questo si fa con una visita clinica che prevede anche la palpazione eventuale dell’addome, esami del sangue (con emocromo completo, test per la funzionalità epatica, renale e di coagulazione del sangue oltre che la ricerca di virus come quello dell’epatite) ed una ecografia addominale. A tutto ciò si può abbinare una paracentesi, ovvero il prelievo attraverso un ago di una parte del fluido da analizzare in laboratorio.

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post :

 

 

Ecografia all’addome, a cosa serve e come si fa

Foto Thinkstock