Pillola del giorno dopo, l’Europa cancella la ricetta

di Valentina Cervelli Commenta

Per ottenere la pillola del giorno dopo non sarà più necessaria la ricetta medica nell’Eurozona ma non in Italia. Lo ha deciso l’Europa. La decisione diverrà effettiva nel 2015. Si tratta di una decisione importante e necessaria. Soprattutto nel nostro paese, l’unico a richiedere ancora la prescrizione medica ed un test di gravidanza negativo.

Quel che è necessario sottolineare, oltre al fatto che ancora una volta dal punto di vista medico-normativo l’Italia è ancora una volta indietro (pensiamo semplicemente alla legge 194 ed a come si sia arrivati alla fecondazione eterologa attraverso la magistratura, N.d.R), è che grazie alla messa in atto del parere emanato dal Comitato tecnico per i medicinali a uso umano dell’Agenzia Europea del Farmaco, dal prossimo anno la pillola del giorno dopo potrebbe essere acquistabile direttamente in farmacia senza bisogno della prescrizione medica, azzerando quindi il problema dell’obiezione di coscienza che a livello statistico crea problemi in tale settore solo nel nostro paese.

I medici non avrebbero più l’obbligo di prescrizione mentre i farmacisti saranno ad ogni modo tenuti a venderla se richiesta. Contestualmente è stata modificata la classificazione, come richiesto dalla maggiore casa produttrice di una determinata tipologia di pillola del giorno dopo, di EllaOne (ulipristal acetato). Quest’ultima, efficace fino a 120 ore dopo il rapporto sessuale ( 5 giorni), è passata da «medicinale soggetto a prescrizione medica» a «medicinale non soggetto a prescrizione medica».

Non si è trattata ovviamente di una decisione presa con leggerezza, come ha spiegato esaurientemente l’Agenzia Europea del Farmaco:  il comitato ha studiato tutta la documentazione disponibile, ed ha rilevato che il farmaco poteva essere assunto in modo efficace ed in sicurezza anche senza la prescrizione medica. Poter usufruire di questo contraccettivo d’emergenza in Italia senza la ricetta, darà modo di evitare i numerosi scandali archiviati negli ultimi anni per i quali donne in necessità di assumere la pillola si sono viste negare la possibilità di usufruire della stessa a causa dell’obiezione di coscienza di medici e personale sanitario di diverso grado.

Per maggiori informazioni:

EllaOne

Pillola dei 5 giorni dopo

Photo Credits | Image Point Fr / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>