Tamoxifene e rischio effetti collaterali

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su Tamoxifene e rischio effetti collaterali
Spett.le dottore ho 52 anni e sono stata operata di cancro al seno con mastectomia, sono in cura con Tamoxifene, Enantone ed Herceptin. A settembre ho iniziato il Tamoxifene ed a dicembre ho avuto un ischemia cerebrale con paralisi momentanea dell’arto inferiore dx e pressione arteriosa oltre i 180. Siccome gli effetti collaterali del Tamoxifene includono proprio ictus e pressione alta, vorrei chiederle sospendendo il Tamoxifene che succede al mio corpo ? Il ciclo mestruale è andato via a settembre con la prima siringa di Enantone ( mi sono state prescritte 6 e ne ho fatte 5 ). Ho chiesto all’oncologo ma per lui va tutto bene e devo continuare a prendere Tamoxifene. La prego mi risponda perché io oggi oltre ad essere una malata oncologica , sono diventata ipertesa , ho avuto un ischemia e sto facendo pure riabilitazione per la gamba che non riesco a muovere. Grazie.

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema Tamoxifene e rischio effetti collaterali

Risponde il Prof. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti diretti www.ipertermiaitalia.it

Gentile Signora, buonasera.

Condizione in cui è difficile suggerire via web.

Occorrono elementi più dettagliati.

In primis l’esame istologico della neoplasia per comprendere quanto è protettiva nella condizione specifica l’ormonoterapia.

C’è anche da dire che la correlazione diretta evento vascolare – tamoxifene è difficoltosa da stabilire.

Da Settembre a Dicembre il lasso temporale non è ampio e vi possono essere anche altri fattori scatenanti.

Suggerimento pratico è la valutazione congiunta tra oncologo – cardiologo – neurologo riguardo il rapporto rischio / beneficio del proseguire o sospendere ormonoterapia.

Mi spiace non poter essere più utile

Cari saluti ed un grande in bocca al lupo per tutto

Prof. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

Per altri vostri quesiti  compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>