Trekking e dolore al ginocchio: rimedi veloci

di Redazione Commenta

Durante o subito dopo un’escursione in montagna, soprattutto nei tratti ripidi in salita e in discesa, una camminata sportiva o il walking, può capitare di sentire dolore al ginocchio soprattutto sopra, sotto o all’esterno della rotula.

I sintomi comprendono normalmente dolore acuto e persistente al ginocchio, senso di caldo nell’articolazione, difficoltà a piegare il ginocchio o a distenderlo, oppure ancora delle vere e proprie fitte spesso anche molto dolorose quando si cammina e si appoggia il peso sull’articolazione dolorante.

A prescindere dal tipo di dolore e dalla causa, comunque, è sempre meglio evitare delle cure fai da te e piuttosto optare per una visita da uno specialista, come un ortopedico o un fisioterapista, così da individuare la vera causa del problema e di conseguenza la terapia più indicata per curarlo.

Ma quali sono le cause più comuni che ci fanno sentire dolore alle ginocchia durante o dopo il trekking o una camminata e quali rimedi possono aiutarci a combattere il dolore nell’immediato?

Le cause del dolore all’articolazione del ginocchio

Sono diversi i fattori che possono provocare il dolore alle ginocchia e tra le cause più frequenti possiamo trovare:

  • Infortuni;
  • Distorsione del ginocchio;
  • Lesione del legamento mediale, che genera un dolore nella zona interna al ginocchio;
  • Lesione del menisco, che invece provoca un dolore nella parte esterna del ginocchio;
  • Borsite al ginocchio;
  • Tendinite del rotuleo, in cui il dolore è concentrato nella parte anteriore del ginocchio;
  • Artrite reumatoide;
  • Sindrome della bandelletta ileo-tibiale, processo di tipo infiammatorio della zona ileo-tibiale (situata nella fascia laterale del femore e riveste i muscoli della coscia), che provoca un dolore particolarmente acuto all’esterno del ginocchio.

Ci sono però altre cause, meno frequenti, che provocano dolore al ginocchio e sono:

  • Sovrappeso;
  • Fattori biomeccanici;
  • Tumore osseo;
  • Morbo di Osgood-Schlatter, una patologia degenerativa della tuberosità tibiale che si manifesta quando si verifica una ripetuta contrazione del muscolo estensore della gamba ed è caratterizzata da un gonfiore piuttosto doloroso dell’osso sporgente al di sopra della tibia, sotto al ginocchio.

I sintomi e le tipologie di dolore al ginocchio

La zona dolorante del ginocchio varia in base alla struttura coinvolta e alla causa scatenante. Infatti, se per esempio il ginocchio venisse colpito da un’infezione, il dolore si avvertirebbe su tutta la regione anatomica; mentre, se venisse lesionato il menisco, il dolore verrebbe avvertito in una zona specifica del ginocchio.

Le tipologie di dolore che possono verificarsi al ginocchio possono essere riassunte generalmente in cinque punti:

  1. Dolore diffuso, che quindi colpisce tutto il ginocchio;
  2. Dolore anteriore, che è localizzato nella parte anteriore del ginocchio;
  3. Dolore mediale, che invece è localizzato nella regione mediale del ginocchio;
  4. Dolore laterale, che si focalizza sulla regione esterna al ginocchio;
  5. Dolore posteriore, in cui il dolore è localizzato dietro al ginocchio in corrispondenza del cavo popliteo.

Oltre al dolore, possono manifestarsi anche altri sintomi tra cui:

  • Rossore;
  • Gonfiore;
  • Debolezza;
  • Scricchiolii del ginocchio in questione;
  • Ematomi;
  • Ginocchio instabile;
  • Difficoltà nei movimenti;
  • Blocco articolare del ginocchio per cui non si riesce né ad allungare né a flettere l’articolazione.

I rimedi utili per contrastare il dolore al ginocchio

Come già accennato in precedenza, la soluzione migliore in caso di dolore al ginocchio è quella di recarsi da uno specialista che possa identificare la causa del problema ed eventualmente prescrivere la terapia adatta, che può essere a base di farmaci, oppure fisioterapia, infiltrazioni o un intervento chirurgico.

Se invece il dolore al ginocchio è più lieve si può provare a combattere il dolore:

  • Tenendo l’arto a riposo;
  • Effettuando degli impacchi con il ghiaccio;
  • Applicando un bendaggio sulla parte dolorante;
  • Mantenendo l’arto sollevato con l’aiuto di un cuscino.

Per prevenire che si verifichino disturbi e problemi alle ginocchia durante o dopo del trekking o qualsiasi altro tipo di camminata è importante seguire alcuni utili consigli.

Quando si ha in programma un’escursione in montagna, una camminata nordica, una camminata sportiva, ecc. soprattutto quando non si è soliti praticare queste attività, sarebbe opportuno allenarsi prima di cimentarsi nell’impresa, aumentando il livello di allenamento in maniera graduale di volta in volta.

Prima di iniziare, poi, come per qualunque altra attività fisica, è fondamentale fare un po’ di riscaldamento prima di ogni allenamento e concluderlo con qualche esercizio specifico per raffreddare i muscoli.

Infine, onde evitare che si verifichi il dolore alle ginocchia, è importante scegliere ed utilizzare il modello giusto di scarpe per l’attività ed il tipo di terreno scelti e sostituirle spesso.

Parte della sintomatologia dolorosa collegata al ginocchio, infatti, può essere prevenuta utilizzando delle scarpe specifiche e delle solette che possano dare dei benefici alle articolazioni al ginocchio.

Esistono poi dei semplici esercizi utili a prevenire o alleviare il dolore al ginocchio che aiutano a distendere e rafforzare i muscoli che sostengono le ginocchia, come per esempio gli step, gli affondi o i light squat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>