Assorbenti per uomo: come sceglierli, dove trovarli

di Redazione Commenta

L’incontinenza urinaria è un disturbo che colpisce moltissimi soggetti, si calcola che possa affliggere fino al 7-10% degli uomini adulti. Solitamente la cause sono ascrivibili al fisiologico invecchiamento, anche se c’è chi soffre di incontinenza a causa di patologie prostatiche o anche in seguito all’utilizzo di specifici farmaci. Per coloro che mostrano questo problema sono oggi disponibili appositi assorbenti per uomo. Conviene in genere però fare alcune considerazioni preliminari sull’incontinenza, che permettono di comprendere come scegliere gli assorbenti per uomo più adatti.

L’incontinenza o le incontinenze

Anche se generalmente si parla di incontinenza, questo tipo di disturbo si manifesta in varie modalità. Alcune riguardano il bambino, come avviene nel caso dell’enuresi notturna; per quanto riguarda l’uomo adulto l’incontinenza può avere diversi gradi, o manifestarsi esclusivamente dopo la minzione o sotto sforzo. Alcuni di questi disturbi i possono essere curati, visto che sono correlati a specifiche patologie, come ad esempio il rigonfiamento della prostata. In molti casi invece il soggetto deve imparare a convivere con l’incontinenza, indossando quotidianamente assorbenti per uomo. Si tratta di ausili specificamente progettati per essere utile nel caso di incontinenza maschile, considerando l’anatomia dell’uomo e i diversi gradi di incontinenza.

Diversi tipi di assorbente per uomo

Proprio come avviene per quanto riguarda l’incontinenza femminile, anche per l’uomo è possibile che il disturbo si manifesti con perdite molto lievi o intermittenti, così come con perdite più importanti, con lo svuotamento repentino e incontrollabile dell’intera vescica. In ogni situazione è consigliabile scegliere l’assorbente uomo più adatto, che permetta sia di assorbire al meglio le perdite, sia di vivere questa problematica senza fastidio o vergogna. Sono disponibili in commercio anche assorbenti a mutandina, che si indossano come la comune biancheria intima e che sono praticamente invisibili sotto i vestiti. Questo tipo di assorbente è perfetto per chi mostra perdite di urina poco consistenti o solo occasionali.

Come sono fatti gli assorbenti

Gli assorbenti per uomo sono costituiti da mutandine, o sostegni da posizionare in vita, o anche da piccoli pads di varie forme, da assicurare alla biancheria intima. La forma è quella che meglio si adatta all’anatomia maschile e che raccoglie in modo perfetto ogni singola goccia di urina persa, in modo da mantenere la pelle pulita e asciutta e da evitare che le perdite si spargano sulla biancheria intima. L’interno della zona assorbente è costituito dal classico fluff presente nei pannolini per bambino; si tratta di un polimero studiato appositamente per questo tipo di ausili, ce è in grado di assorbire i liquidi per diverse volte il suo peso. Una volta che l’urina è stata assorbita dal polimero crea un gel, che non rilascia il fluido neppure se sottoposto a pressione costante. Questo permette a chi indossa l’assorbente da uomo di fare attività fisica, di indossare abiti eleganti, di lavorare, senza che nel corso della giornata si manifestino zone umide del corpo o degli abiti o si presentino cattivi odori. L’odore è spesso correlato alla presenza di batteri nell’urina o sulla pelle del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>