5 Cose da sapere per mantenere gli occhi sani a lungo (foto)

di Cinzia Iannaccio Commenta

Gli occhi sono lo sguardo dell’anima cita un vecchio detto e al contempo rappresentano il prezioso mezzo con cui godere delle meraviglie del mondo. Mantenere una vista sana il più a lungo possibile è uno degli scopi che ci dovremmo prefiggere abitualmente, con uno stile di vita adeguato. Abbiamo già visto i preziosi consigli per mantenere in salute gli occhi, quelli che tutti sanno e dovrebbero mettere in pratica. Oggi però ci vogliamo occupare di 5 curiosità o comunque aspetti su cui ci sofferma troppo di rado, utili per la nostra vista.

 

1. Usare occhiali protettivi degli occhi

Non solo occhiali da sole per proteggere gli occhi dai raggi UV. Altri tipi di occhiali servono a difendere la vista in altrettante situazioni: sono utili quando si lavora ad esempio se si salda, se si è a contatto con sostanze chimiche, con polveri sottili o altri materiali. E’ la legge stessa circa la sicurezza sul lavoro che li impone nella maggioranza dei casi, ma non bisogna dimenticare di usare occhiali da protezione anche se si praticano sport che possono essere pericolosi per gli occhi: il nuoto per il cloro, lo sci per il sole sulla neve e gli incidenti, ma anche sport da contatto per il rischio di trauma. Pensate che gli occhiali protettivi potrebbero prevenire oltre il 90% di lesioni oculari che avvengono durante un’attività sportiva (tra i più a rischio il basket, il tennis, il calcio): le lenti in tal caso sono in policarbonato plastico molto più resistenti degli altri materiali e studiati appositamente nella montatura per non arrecare fastidi nel gioco. Di certo in casa non si portano occhiali di protezione, ma non rari sono i casi di incidenti che coinvolgono gli occhi, magari per il contatto con una sostanza irritante contenuta in un detersivo: in tali casi va applicata sempre immediatamente dell’acqua fisiologica, risciacquando accuratamente anche per 20 minuti di seguito.

 

2. La qualità dell’ambiente influenza la salute degli occhi

Specialmente in inverno i sistemi di riscaldamento tendono a seccare eccessivamente l’aria, sia nelle case che negli uffici: utilizzare un umidificatore non costa nulla ma aiuta ad evitare l’insorgenza di bruciore e rossore agli occhi. Se si deve fare un viaggio, soprattutto in aereo, ma comunque attraverso un mezzo in cui vi sia aria condizionata, è buona norma applicare delle gocce lubrificanti al momento dell’imbarco e tenerle a portata di mano anche dopo, specie se si è portatori di lenti a contatto (buona norma portarsi anche dietro gli occhiali da vista). Allo stesso modo, la casa va tenuta pulita soprattutto da allergeni come la polvere ed i peli di animali domestici, che potrebbero irritare gli occhi se in quantità massicce. Infine …. è tempo di mare e piscine? Evitate di poggiare gli occhiali o il contenitore delle lenti a contatto sul bordo della piscina o su un lettino: si tratta di ricettacoli di batteri e sostanze irritanti per gli occhi.

 

3. Igiene dell’occhio, lenti a contatto e cosmetici

L’occhio è un organo delicato che occorre preservare anche e soprattutto dalle infezioni: le lenti a contatto andrebbero pulite con regolarità e conservate adeguatamente, non gettate nella borsa, magari all’interno del sacchetto del trucco seppur all’interno del loro piccolo contenitore: prenderlo in un contesto del genere, presumibilmente pullulante di batteri e poi aprirlo ed applicare le lenti è come volersi per forza fare del male attraverso un’infezione oculare. E’ importante inoltre lavarsi sempre le mani prima di applicare o rimuovere le lenti a contatto, utilizzare solo detergenti e liquidi suggeriti dall’oculista, pulire le lenti ogni volta che si tolgono, sostituire il liquido ogni 2-3 mesi, non indossare lenti a contatto mentre si dorme, quando si nuota o se si fanno delle pulizie con la candeggina. Lenti a contatto a parte, va ricordato che anche il mascara può essere pieno di batteri: non si nega lo sguardo accattivante, ma, impongono gli oculisti, prima di andare a dormire va sempre tolto, insieme al resto dei cosmetici. Sempre in relazione al trucco bisogna fare attenzione ad una eventuale reazione allergica al primo sintomo di fastidio, vanno evitate le linee colorate dentro l’occhio ed i cosmetici (creme e trucchi) andrebbero non usati se aperti da più di tre mesi. Sconsigliati i prodotti di cui non si conosce l’origine ed i contenuti che potrebbero essere tossici per gli occhi e per la pelle.

4 . Salute degli occhi e caffeina

Bere caffè e thè fa bene alla salute degli occhi: nella modica quantità di due porzioni al giorno di bevande però perché aiutano a produrre lacrime utili per umidificare gli occhi. Attenzione però perché superando questa dose di caffeina si ha l’effetto contrario ovvero quello di esaurire la scorta di film lacrimale, arrivando ad irritare gli occhi che diventano secchi.

 

5. Smettere di fumare per prevenire la cataratta

Il fumo fa male anche agli occhi: aumenta il rischio di sviluppare cataratta, peggiora i sintomi dell’occhio secco e predispone a danni alla retina. Smettere di fumare azzera tutti questi eventuali problemi.

Leggi anche:

Foto: Thinkstok

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>