Colica renale: sintomi, cause e cosa fare

di Valentina Cervelli Commenta

La colica renale è un disturbo che colpisce l’apparato urinario umano ed in particolare gli organi adibiti alla depurazione del sangue che portano alla minzione, ovvero i reni. Vediamo insieme le cause, i sintomi e cosa fare quando si viene colpiti da tale patologia.

Cause colica renale

La colica renale è di solito causata dalla formazione e dal passaggio attraverso l’uretere dei calcoli che si formano all’interno degli organi. Non di rado si possiede una predisposizione genetica nei confronti di questa patologia, ma più di sovente è una dieta ricca di minerali, sia per ciò che riguarda l’assunzione dei liquidi che degli alimenti, a favorire la formazione di piccoli agglomerati all’interno dei reni nell’atto del filtraggio delle scorie prodotte dal nostro organismo e dalle quali liberarci attraverso l’urina.

Sintomi colica renale

I sintomi della colica renale sono di diversa tipologia. Il principale è un forte dolore che si prova all’altezza dei reni accompagnato da spasmi muscolari. La sua intensità è spesso legata alla grandezza stessa dei calcoli e dl loro passaggio nell’apparato urinario e la sua espansione può raggiungere anche parte della schiena e del fianco  e l’inguine. E’ possibile inoltre sperimentare febbre, nausea, sudorazione intensa, vomito, ipertensione ed è possibile riscontrare tracce di sangue nelle urine. Quando i calcoli si avvicinano alla vescica si può arrivare a provare bruciore durante la minzione ed un maggiore stimolo ad urinare.

Colica renale, cosa fare

Cosa fare in caso di colica renale? Per prima cosa si può assumere una terapia antidolorifica per far scemare il dolore se è molto forte. Si deve poi contattare il medico per ricevere una diagnosi corretta. Di solito essa avviene tramite una ecografia in grado di verificare anche il posizionamento dei calcoli che causano la colica renale. L’applicazione di calore sulla parte dolorante può aiutare a diminuire la forza delle contrazioni se presenti. Inoltre bisogna bere molto per favorire l’espulsione degli stessi, preferendo un’acqua povera di sali minerali, al pari di una dieta che ne contenga di meno.

Photo Credits | alejandro dans neergaard / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>