Primo trapianto di rene su paziente sveglio

di Ma.Ma. Commenta

Il primo trapianto di rene su paziente sveglio è stato eseguito all’Ospedale Molinette  della Città della Salute di Torino e si tratta di un intervento del tutto innovativo per il nostro Paese: il paziente infatti è stato solo sedato con anestesia combinata peridurale e spinale.

Il paziente, un uomo di Napoli di 38 anni, era affetto da Sindrome di Alport, una malattia che degenera nel tempo e che porta alla progressiva perdita di funzione renale e uditiva. Necessario dunque il trapianto di rene, arrivato da un uomo di 41 anni, deceduto a Novara. Ma il paziente ricevente non sarebbe stato in grado di sopportare una anestesia generale per le gravi difficoltà respiratorie di cui soffriva. Da qui la necessità di optare per una sedazione più leggera (con anestesia combinata peridurale e spinale appunto) in grado di ridurre al minimo i rischi anestesiologici.

IPNOSI AL POSTO DELL’ANESTESIA GENERALE?

Durante l’intervento di trapianto al rene, infatti, l’uomo è stato sempre sveglio e non ha avuto bisogno di alcun tipo di rianimazione post operatoria che nel suo caso, complice le difficoltà respiratorie di cui soffriva, sarebbe stata una eventualità troppo pericolosa da affrontare. L’intervento è durato quattro ore ed è tecnicamente riuscito; l’uomo adesso è ricoverato in ospedale con i medici che stanno monitorando il suo decorso ma per il momento la sua situazione è sotto controllo. Il dottor Fabio Gobbi, l’anestesista presente in sala operatoria per il primo caso di trapianto su paziente sveglio, ha spiegato la necessità di una anestesia che potesse sedare solo in parte il giovane paziente.

Le sue condizioni non avrebbero permesso un’anestesia totale

Da qui l’esigenza di una anestesia più leggera che ha consentito al paziente di affrontare l’operazione nel migliore dei modi per il primo caso di trapianto in Italia effettuato senza anestesia generale.

Photo Credits | Micolas / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>