4 problemi di salute più diffusi tra gli adolescenti

di Valentina Cervelli Commenta

Ecco i 4 problemi di salute più diffusi tra gli adolescenti. Non si tratta di vere e proprie malattie nella maggior parte dei casi quanto di disturbi collegati al periodo di transizione e di sviluppo dell’organismo, i quali agiscono sugli stessi sia nel corpo che sull’umore. Conosciamoli grazie alle dott.ssa Louise Selby, membro del Royal College of Physicians.

Malumore e depressione

Malumore e depressione sono due dei problemi di salute a livello psicologico che possono colpire con estrema facilità i ragazzi adolescenti. E’ importante comprendere che gli squilibri ormonali che si vengono a creare in questo momento della vita di una persona non si riflettono solo sul fisico che cresce, ma anche sull’umore degli stessi, quasi sempre scostante e tendente alla tragedia. E’ necessario essere comprensivi ma al contempo dare ai giovani il supporto necessario. Anche professionale se serve, al fine di dare loro un porto franco dove spesso salvarsi da se stessi.

Acne

L’acne è uno dei disturbi che colpisce gli adolescenti con maggior frequenza. E’ espressione dei cambiamenti ormonali del corpo. Talvolta passa da sola, altre volte necessita di un approccio dermatologico specifico da individuare con l’aiuto di uno specialista. Appare con frequenza sul viso, ma può colpire anche le spalle ed il petto. Dipende da una maggiore produzione di androgeni che spinge ad una produzione maggiore di sebo: il brufolo non è altro che un poro della pelle bloccato dal fluido in questione ed infiammato.

Aumento della peluria

Non deve essere considerato un vero e proprio problema di salute: anche in questo caso si tratta dell’espressione naturale del corpo che cresce. Ma mentre nella maggior parte dei casi per i ragazzi rappresenta qualcosa di cui andare fieri perché segna l’inizio del comparire della barba e della necessità di rasarsi, per le donne diventa un avvenimento disturbante che le obbliga a rimuovere continuamente inestetismi, causando stress.

Cattivo odore

Non sempre si raggiunge uno stato di iperidrosi ma la sudorazione nel corso dell’adolescenza tende ad aumentare e con esso il cattivo odore del sudore prodotto. Se la maggiore quantità è dettata comunque dagli ormoni, la “puzza” è legata al contatto dello stesso con i batteri sulla pelle: mantenere una corretta igiene consente di evitare problemi.

Photo Credits | Studio 52 / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>