Acne che non passa, che fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno Vi scrivo perché disperata Purtroppo soffro di una situazione cutanea non grave -acne- ma che rovina la mia autostima. Uso il termine “affezione cutanea” perché in tutti questi anni non ho ancora capito quale sia il reale problema: verso i 13 anni ho iniziato ad avere in viso molti brufoli, che il mio medico di base ha trattato con cortisone topico. Dopo questo episodio durato qualche settimana ho continuato ad avere qualche brufoletto sporadico ma niente di che. Verso i 15 anni però ho avuto proprio uno sfogo importante su viso e braccia che il dermatologo ha definito acne e quindi ho iniziato una terapia sistemica con la pillola Diane…….

………..Per 5 anni l’ho presa e ho avuto alti e bassi, mai una risoluzione del problema. Dopo tutto questo tempo ho cambiato pillola poiché stavo riscontrando effetti collaterali pesanti quali gonfiore generale. Adesso prendo la pillola ginoden. Per mia cattiva sorte sto affrontando anni difficili e sono stressata, credo proprio che per questo il mio problema si sia aggravato. Ora non solo continuo ad avere brufoli (di dimensioni modeste) ma ho proprio dei veri e propri sfoghi di brufoletti piccoli, rossi e con pus, molti e localizzati su tutto il viso specialmente la fronte, collo(davanti e dietro) petto(specialmente tra i seni),braccia e schiena. Sono tornata dal dermatologo che ha diagnosticato una acne aestivalis (poiché peggiora nella stagione calda, ma in realtà io credo che segua un andamento altalenante a prescinde), e ha concluso “te la tieni”. Allorché ho cambiato dermatologo.

Il secondo ha detto prima che era acne volgare, poi acne rosacea (perché ho la pelle sottile soggetta a telangiectasie soprattutto nella zona mento/bocca) poi ancora acne volgare. Dopo tutta questa confusione mai del tutto chiarita per quanto mi riguarda, sono giunta a 23 anni, dai 16 prendo la pillola, ho provato tretinoina topica in varie formulazioni che hanno sempre PEGGIORATO il problema e anzi mi causavano prurito e croste anche dopo un paio di mesi (ho continuato la terapia solo perché mi era stato detto che un peggioramento iniziale era normale) e quindi dopo venivano sospese, ho provato benzoil perossido 5% come detergente viso, sapone allo zolfo, acido salicilico, varie composizioni con clindamicina ed eritromicina ed anch’esse peggioravano il problema anziché migliorarlo, amido di riso come detergente, miconidazolo(se si chiama così quello per i funghi e batteri). Nessuno ha saputo aiutarmi veramente, non mi hanno consigliato peeling poiché ho la pelle sensibile, non mi hanno dato isotretinoina sistemica poiché non hanno ritenuto il problema così grave, però non posso credere che non esista soluzione, solo perché non sono sfigurata come in una acne grave devo sentirmi così sminuita e discriminata nella mia condizione?

Sono indignata per questa situazione, vorrei non dover svegliarmi al mattino con la voglia di tornare a letto per non farmi vedere in pubblico… la mia pelle è sensibile, mista/secca, con condoni bianchi e neri, molto sottile, questo inestetismo mi sta rovinando la vita! Per concludere vorrei sottolineare che soffro di problemi intestinali ancora non chiari, quali stipsi alternata a diarrea e molte cose che mangio mi provocano giorni interi di diarrea nonostante tutte le analisi del sangue siano nella norma e anche i test per allergie ed intolleranze siano tutti negativi. Forse ha a che fare col problema cutaneo che ho? E se fosse la pillola a far persistere il problema? Oppure ho qualche problema ormonale non rilevato dagli esami? Se fosse possibile ricevere qualche consiglio Ve ne sarei molto grata…

 

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema affezione cutanea/ acne

 

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

Ciao, le cause di acne sono molteplici tra cui le più comuni sono stress, scorretta alimentazione, alterazioni della flora batterica cutanea o intestinale o cause topiche; in una donna spesso l’acne è associato a qualche disturbo ormonale; io se fossi in te consulterei un endocrinologo che possa escludere cause ormonali; la pillola in genere migliora la condizione anche se nei primi mesi può anche peggiorarla per poi migliorare dopo 2/3 mesi; l’alterazione della flora batterica intestinale che si vince dai tuoi problemi di diarrea può alterare anche il biofilm della pelle; inoltre il disagio con cui vivi la situazione di certo peggiora la condizione

Ti saluto e in bocca al lupo

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti post:

Acne, sconfiggerla in 10 semplici mosse (FOTO) | MedicinaLive

10 rimedi naturali e fai da te contro l’acne (Foto) | MedicinaLive

Dosaggi ormonali per cercare la causa dell’acne, endocrinologo risponde

Acne giovanile: cure, rimedi naturali e falsi miti | MedicinaLive

10 consigli per combattere l’acne d’estate (Foto) | MedicinaLive

Acne giovanile, cistica o tardiva: cause, cure e rimedi | MedicinaLive

 

 

 

 
Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

 

 

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Photo Credits | Creativa Images / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>