Alcol e droga nei giovani dannosi come l’Alzheimer

di Ma.Ma. Commenta

Alcol e droga nei giovani dannosi come l’Alzheimer: a dichiararlo è Giulio Maira, neurochirurgo e presidente della fondazione Atena, che presentando la campagna Ioamolavita, ha puntato il dito contro un consumo eccessivo di bevande ad alto tasso alcolico e di sostanze stupefacenti soprattutto nei giovani.

Sono proprio loro, infatti, la categoria più a rischio: i primi contatti con alcol e droga si registrano già in fase adolescenziale e la cosa che più desta preoccupazione sta nel fatto che i giovani sottovalutino i danni che alcune abitudini scorrette possono provocare sulla salute. In particolare, l’abuso di alcol e di droga provocherebbero gli stessi danni dell’Alzheimer:

Alcol e droga producono devastazioni simili a quelli dell’Alzheimer. A causa della droga sono in aumento anche i casi di ictus sotto i 40 anni. Noi contiamo 200 casi di ictus ogni centomila abitanti, che tra i consumatori di sostanze stupefacenti salgono a 2.800 ogni centomila abitanti. Conseguenze che dobbiamo combattere

In che modo? Con una corretta informazione che invogli i giovani ad adottare un comportamento più responsabile che possa tutelare la loro salute, duramente compromessa. Sugli effetti negativi dell’alcol sul cervello di ragazzi e ragazze in tenera età peraltro si era già parlato molto. Si era visto infatti di come bere troppo andasse a compromettere il corretto sviluppo del cervello in una fase, quella dell’adolescenza, considerata ancora di crescita e formazione per questa parte importantissima del corpo umano.

I 3 DANNI PROVOCATI DALL’ALCOL NEI GIOVANI

Oggi Giulio Maira chiarisce ancora di più la situazione, andando a spiegare che i danni legati a un eccessivo consumo di droga e alcol siano deleteri al pari del Morbo di Alzheimer. Ed è a sensibilizzare i giovani che punta la campagna sopra menzionata, Ioamolavita, presentata nelle scuole di Roma. Informare per combattere le cattive abitudini.

Photo Credits | oneinchpunch / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>