Il Tai-Chi riduce il dolore e migliora l’efficienza nei malati di osteoartrosi al ginocchio

di Paola 1

I ricercatori della Tufts University School of Medicine hanno individuato che i pazienti sopra i 65 anni affetti da osteoartrosi del ginocchio che si impegnavano regolari esercizi di Tai Chi, hanno migliorato la funzione fisica e hanno sentito meno dolore. Il Tai Chi è uno stile tradizionale delle arti marziali cinesi, che dispone di movimenti lenti e ritmici per indurre il rilassamento mentale e migliorare equilibrio, forza, flessibilità e l’auto-efficenza. I risultati completi dello studio sono stati pubblicati su Arthritis Care & Research.

La popolazione anziana è più a rischio per lo sviluppo di osteoartrosi al ginocchio, che si traduce in dolore, limitazioni funzionali o disabilità ed una diminuzione della qualità della vita. Si tratta di una comune forma di artrite che provoca usura della cartilagine articolare di cui ne sono affetti milioni di anziani in tutto il mondo. Un rapporto recente del CDC spiega inoltre che la metà degli adulti è a rischio di sviluppare sintomi di osteoartrosi in almeno un ginocchio entro gli 85 anni.

Per questo studio, Chenchen Wang e colleghi hanno reclutato 40 pazienti della zona di Boston affetti da osteoartrosi al ginocchio, ma con nessun altro problema di salute. L’età media dei partecipanti era di 65 anni con un indice medio di massa corporea di 30,0 kg/m2. I pazienti sono stati selezionati in modo casuale e 20 sono stati invitati a partecipare a 60 minuti di Tai Chi in stile Yang, con sessioni di due volte a settimana per 12 settimane. Ogni sessione includeva 10 minuti auto-massaggio e una revisione dei principi del Tai Chi; 30 minuti di movimento Tai Chi; 10 minuti della tecnica di respirazione, e 10 minuti di relax.

Il Tai Chi è un approccio mente-corpo che sembra essere una terapia applicabile per gli adulti più anziani con osteoartrosi al ginocchio

ha spiegato il dottor Wang. I componenti fisici del Tai Chi sono coerenti con le raccomandazioni per l’esercizio consigliato dai medici, che comprende la gamma di movimento, flessibilità, condizionamento muscolare, aerobica e rilassamento. I ricercatori ritengono che la funzione mentale del Tai Chi che affronta gli effetti negativi del dolore cronico possa promuovere il benessere psicologico, la soddisfazione per la vita e la percezione della salute.

I restanti 20 partecipanti hanno partecipato a due sessioni di 60 minuti a settimana per 12 settimane. Ogni sessione includeva 40 minuti di lezioni che riguardavano la conoscenza della malattia, la dieta e la nutrizione, le terapie per curarla e l’educazione fisica e alla salute mentale. Negli ultimi 20 minuti i partecipanti facevano esercizi di stretching che coinvolgevano la parte superiore del corpo, tronco, e la parte inferiore del corpo, con ogni tratto tirato per 10-15 secondi.

Al termine del periodo di 12 settimane, i pazienti che praticavano il Tai Chi hanno mostrato una diminuzione significativa del dolore al ginocchio rispetto agli altri. Utilizzando la Western Ontario e McMaster Universities Osteoarthritis Index (WOMAC), una scala del dolore, i ricercatori hanno osservato una riduzione di 118,80 punti. I ricercatori hanno inoltre osservato un miglioramento della funzione fisica, dell’auto-efficenza, depressione e dello stato di salute.

[Fonte: Sciencedaily]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>