Creatinina alta, effetto collaterale del cialis?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno sono un uomo di 37 anni. Sono in cura per ipertensione da un anno e mezzo con libradin 20, dilatrend 25 è triatec 5 al giorno. Questa cura mi è stata data data dopo un ricovero in ospedale anno scorso durante il quale è stata diagnosticata Irc stadio 2 per monorene con rene dx acquisito, probabilmente per patologia cardiovascolare in passato. La pressione con la cura va bene e faccio visite follow up in ospedale presso nefrologia. Da qualche mese notata difficoltà erettile forse anche per mio carattere ansioso. Visita da andrologo non ha riscontrato anomalie. Mi è stato prescritto cialis 5 a giorni alterni e i risultati sono stati buoni. Da analisi sangue di ieri creatinina 2.07 invece dei 1.82 di penultime analisi. Vi chiedo se questo farmaco può dare problemi a livello di creatinina. E anche urea passata da 30 a 60. Cordiali saluti. ”

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Creatinina cialis

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo.
Per contatti diretti : email  [email protected] cell. 3458092414.

“Salve, il Cialis è eliminato in minima parte per via renale mentre in gran parte per via fecale ed inoltre una dose così bassa e distribuita in tal modo può influenzare minimamente la funzionalità renale; dunque posso escludere con una quasi certezza che esso possa aver creato un aumento di creatininemia e azotemia. Molto probabilmente essa è dovuta ad un’alimentazione errata oppure ai farmaci che assume per l’ipertensione.Monitori la situazione ripetendo a due mesi creatininemia e azotemia e poi ne parle col suo nefrologo. Cordiali saluti.”

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

 

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>