Frenulo corto e operazione, cosa c’è da sapere?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico su frenulo corto
Salve Ho 39 anni e da un po’ sto pensando di affrontare un problema che ho sempre messo in secondo piano pensando fosse tutto nella norma. Confrontandomi con le informazioni trovate su internet ho avuto il dubbio di essere affetto da patologia al frenulo che non mi consente di scoprire completamente il glande quando il pene è eretto. Ho sempre avuto questo dubbio, ma avendo avuto una attività sessuale senza particolari problemi, pensavo che la cosa fosse almeno al limite della normalità. Ora che ho scoperto la possibilità di risolvere chirurgicamente il problema, mi chiedo se, facendolo, non fossi in grado di acquisire maggiore sensibilità e benessere sessuale. Ho deciso di affrontare una visita andrologica, ma volevo sapere se si tratta di un intervento abbastanza facile, con che tipo di anestesia, con ricovero o senza. E quali siano i vantaggi nel sottoporsi a questo intervento. Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema frenulo corto
Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

Salve, la sezione del frenulo va effettuata solo se tale condizione crea dolore o difficoltà nella penetrazione oppure se rende difficile una corretta igiene; se non crea alcun disagio in genere non viene trattata; il vantaggio di effettuare un intervento simile è solo quello di risolvere sintomi che lei non ha; nessuna migliore sensibilità si acquisisce; di per sè l’intervento è semplice effettuato in anestesia locale in day hospital e a basso rischio di complicanze. Giusto far valutare la condizione allo specialista ma io non me ne preoccuperei più di tanto

Cordiali saluti

 

 

Leggi anche:

Frenulo del pene rotto, che fare?

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto : Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>