Frenulo pene rotto: sangue ed eiaculazione precoce, che fare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno, volevo chiedere un consiglio. Io e il mio ragazzo un mesetto fa durante un rapporto ci siamo accorti che si era rotto il frenulo perchè ha perso molto sangue; una volta che si è fermato il sangue abbiamo visto che il frenulo non dovrebbe essersi rotto completamente. Dopo aver fatto passare 2 settimane per fare guarire la ferita, abbiamo riprovato, ma durante il rapporto sente “tirare” non lo sente più come prima, e gli provoca molto fastidio. Inoltre ci siamo accorti che eiacula precocemente,, potrebbe essere collegato a questo? Cosa ci consiglia di fare? Cordialmente

 

 

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Frenulo rotto

 

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

“Salve,ciò che è successo è del tutto normale e molto frequente; la rottura può essere parziale o totale oppure non esserci; ora molto probabilmente sarà infiammato e questo può anche determinare eiaculazione precoce; provate ad asternervi per due settimane, se non dovesse passare rivolgetevi ad uno specialista.

Cordiali saluti”

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Leggi anche:

Frenulo del pene rotto, che fare?

Frattura del pene: sintomi, cos’è, cosa fare

Eiaculazione precoce

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Photo Credits | gpointstudio / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>