L’eiaculazione precoce: di cosa si tratta e come risolvere il problema

di Redazione Commenta

L’eiaculazione precoce è un problema molto più diffuso pi  di quanto si pensi. Alcuni ne soffrono in modo continuativo, altri uomini invece lamentano l’eiaculazione precoce solo in particolari momenti della loro vita. Si tratta, nella stragrande maggioranza dei casi, di una situazione perfettamente risolvibile, anche se non sempre causata da problematiche di tipo fisiologico, quanto piuttosto dallo stress o da situazioni impegnative dal punto di vista emotivo o psicologico.

Quando si parla di eiaculazione precoce
L’eiaculazione precoce è quell’evento in cui nell’uomo si verifica l’eiaculazione in tempi brevissimi, in seguito alla semplice stimolazione o nei primi atti della penetrazione. Considerando ovviamente le tempistiche di ogni singolo essere umano come del tutto particolari e specifiche, si parla di eiaculazione precoce quando l’amplesso dura meno di 30-60 secondi, anche se parlare di tempo è spesso un argomento fuorviante. Solitamente questa disfunzione viene descritta come la totale mancanza di controllo dell’eiaculazione da parte del soggetto, che non è in grado di procrastinarla in alcun modo. Spesso chi soffre di questo problema tende a sottostimarlo, evitando di comunicarlo al medico curante, o a qualsiasi altro sanitario, in quanto se ne vergogna. Il pudore in questo settore è purtroppo ancora molto sentito e sono numerosi i soggetti che si sentono menomati dall’eiaculazione precoce. Si tratta invece di una disfunzione molto diffusa, che per alcuni uomini si manifesta solo occasionalmente, mentre per altri tende a ripresentarsi nel corso del tempo.

Le cause principali che portano all’eiaculazione precoce
Le cause dell’eiaculazione precoce sono varie e dipendono anche dall’età del soggetto. Molti casi sono infatti dovuti alla giovane età di chi soffre di eiaculazione precoce e alla sua totale inesperienza nella gestione dei rapporti sessuali completi. Per la gran parte di questi casi la disfunzione regredisce autonomamente con il passare del tempo e con la maggior dimestichezza del singolo soggetto con il proprio corpo. In una buona parte dei casi invece il disturbo si presenta quando il soggetto ha una certa età ed causata da situazioni psicologiche particolari, come ad esempio un periodo di forte stress o la mancanza di autostima, dovuta alla situazione di coppia o a quella professionale. Ci sono poi casi in cui l’eiaculazione precoce si manifesta in soggetti che soffrono di specifiche patologie, come ad esempio problemi anatomici di vario genere o infiammazioni prostatiche.

Come curare l’eiaculazione precoce
Per risolvere tutti i problemi di eiaculazione precoce alla radice è importante comunicarne la presenza al medico di famiglia, che sarà in grado di fare una prima valutazione, indicandoci la strada da percorrere. Nel caso di vere e proprie patologie si dovrà prenotare una visita dall’andrologo, in modo da poter effettuare poi una corretta diagnosi e la cura più adatta caso per caso. Nel caso in cui invece l’eiaculazione precoce sia dovuta a questioni correlate alla bassa autostima, a un periodo di stress, ad un ceto senso di inferiorità rispetto al partner, esistono diversi modi che consentono di risolvere la disfunzione in modo autonomo. Spesso la soluzione più rapida porta al ricorso di un consulente per la coppia o a contatti con uno psicoterapeuta. In questo caso consigliamo la lettura del libro Comanda la Tua Eiaculazione di Alessandro Rotello che è possibile reperire sul sito dell’autore  https://eiaculazioneprecoceonline.it/ , inoltre sono disponibili numerosi consigli per coloro che soffrono di questo tipo di disturbo assai fastidioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>