Oligospermia e gravidanza naturale o assistita, possibile?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno, a seguito di due successivi spermiogrammi mi è stata diagnosticata una forma severa di oligospermia, astenospermia e teratospermia. Questi i risultati dell’ultimo (sostanzialmente in linea con il precedente effettuato due mesi prima): Volume: 1,2 Spermatozoi: 8.500M per ml Motilità a 45” (a+b+c): 0+0+8 Motilità a 2h (a+b+c): 0+1+5 Motilità a 3h (a+b+c): 0+1+4 Spermatozoi regolari: 7% (6 perfettamente + 1 microvacuoli) Varianti fisiologiche: 8% Abnormi: 85% ………

oligospermia gravidanza naturale

…….Successivamente mi è stato riscontrato un varicocele sinistro di II/III grado che è stato corretto chirurgicamente settimana scorsa. Poichè non mi aspetto un sensibile miglioramento dei parametri vitali del mio sperma a seguito dell’intervento, nel caso che i valori rimanessero immutati, esistono delle possibilità verosimilmente concrete di ottenere una gravidanza naturale o assistita (e si con quale tecnica)? Io e mia moglie abbiamo 35 anni e lei non presenta alcun sintomo evidente di infertilità. La ringrazio per il consulto.

 

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Oligospermia/astenospermia/teratospermia e varicocele

 

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per contatti diretti Email: [email protected] cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81.

 

 Salve, in effetti l’operazione al varicocele non dovrebbe migliorare di molto le cose poichè nel suo caso non è la causa dell’alterazione della qualità dello sperma. Attualmente la sua conta è moderatamente bassa, la motilità scarsa ma non assente e le forme normali presenti, anche se poche. Con questo quadro le possibilità di avere naturalmente un figlio sono ridotte del 70-80% ma presenti. Inoltre ci sono cure per migliorare conta e qualità del seme. Per quanto riguarda una PMA essa è possibile e le possibilità di successo non dipendono da lei perchè basta avere anche un solo spermatozoo non mobile per fare una FIVET ma dall’età di sua moglie (le possibilità di successo sono superiori al 505 in donne sotto i 35 anni) e da tanti altri fattori difficilmente prevedibili. Si rivolga ad un  centro di riferimento regionale per l’infertilità così che potrà intraprendere la strada più giusta per la sua condizione. Cordiali saluti.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Se avete altre domande da porre ai nostri specialisti visitate la pagina specifica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive”.

Vi ricordiamo che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock