Sensibilità al testicolo retratto, quale causa?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Dalla pubertà in poi il testicolo sinistro si è fermato a metà nello scroto ma non mi ha mai dato problemi di fertilità(tre figli)! Da due anni ho problemi lievi prostatici(PSA: normale; visita urologo: lieve ingrossamento terzo lobo) ed assumo regolarmente Avodart, e da poco tempo anche purtroppo silodosina Urorec 8 mg: ho l’impressione che da quando prendo questo medicinale, il testicolo si è ulteriormente ritirato, ed è molto più sensibile ! E’ possibile che la silodosina in questo dosaggio massimo, procuri danni solo al testicolo sinistro un pò retratto ? Ovviamente ho anche eiaculazione retrograda e scarsa erezione: ma considerata la mia età anziana, l’urologo dice che è il minore dei mali. Ma il testicolo è diventato sensibilissimo al tatto e questo mi da fastidio !

testicolo sensibile retrattile

 

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema testicolo sinistro retratto parzialmente e sensibilità

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve, la sensibiltà al testicolo può essere data dalla stessa ipertrofia prostatica che può comprimere qualche nervo; i farmaci incidono minimamente sulla sintomatologia attuale; inoltre con l’età il legamento sospensiorio e la borsa scrotale possono raggrinzirsi con quindi una falsa sensazione di retrazione testicolare. Per gli altri sintomi sono legati certo alla terapia e sono dose dipendente; però se lo specialista reputa necessaria tale terapia non può fare altrimenti. Cordiali saluti

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Leggi anche:

 

Dolore ai testicoli | MedicinaLive

Mancanza erezione e dolore ano-scroto, quali cause? | MedicinaLive

 

 

 

 

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock