Tampone uretrale per clamidia, quando farlo?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico
Salve Dottore /Dottoressa dopo 11 giorni da un rapporto orale (passivo) a rischio, ho fatto il tampone uretrale per la ricerca della Clamidia con il metodo Real – Time PCR, del Micoplasma e Colturale Miceti, tutti Negativi. Vorrei sapere se il test può essere considerato definitivo. Grazie

 

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Quando fare il Tampone uretrale per la Clamidia?

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

 

Salve il periodo di incubazione di alcuni dei patogeni indicati supera le tre settimane quindi posso affermare che pur essendo il risultato all’ undicesimo giorno abbastanza sicuro non lo è al 100%. Cordiali saluti, Dr Mario Francesco Iasevoli

 

 

 

Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post su argomenti simili:

Gonorrea e clamidia, le infezioni riprendono a crescere

Adolescenti e sessualità: in aumento i casi di Sifilide e Clamidia

Clamidia e gonorrea in gravidanza, i rischi

Un test rapido ed indolore per la clamidia

Tampone uretrale, come si esegue ed è doloroso?

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare quanto segue:  non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie.  Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>