Celiachia, come riconoscerla nei bambini

di Valentina Cervelli 0

Come riconoscere la celiachia nei  bambini? Questa patologia colpisce tantissime persone in tutto il mondo e riguarda l’intolleranza ad un protide ben preciso contenuto nei cereali: il glutine. E’ possibile attraverso i sintomi individuarlo precocemente nei bambini? Scopriamo insieme i principali sintomi di questa malattia.

Difficoltà a riconoscere i sintomi

E’ importante comprendere che questa patologia si presenta nelle persone, sia adulte che minorenni, con una diversità di sintomi molto ampia e di diversa identità: in alcuni casi si può presentare, tra l’altro, quella che viene chiamata “celiachia silente“, ovvero una manifestazione della malattia dove la persona non sperimenta nessun tipo di sintomo. Quando si parla di intolleranza al glutine è necessario rendersi conto che spesso e volentieri la sintomatologia potrebbe portare a pensare a patologie diverse dalla celiachia, dato che nella maggior parte dei casi i disturbi che arreca sono molto comuni e quindi portati a risolversi da soli nel migliore dei modi.

Questo è valido anche quando si parla di celiachia nei bambini, in cui la confusione potenziale riguardante i sintomi può essere ancora più importante: va da se che nel caso il bambino stia male e si sospetti che si tratti di intolleranza al glutine, contattare un medico ed eseguire controlli è basilare. Prima si approccia il disturbo, prima sarà possibile iniziare a modificare lo stile di vita del bambino per aiutarlo a stare meglio.

Quali sono i disturbi che devono mettere in allarme i genitori? Quali sintomi suggeriscono che possa trattarsi di celiachia? Ecco i sintomi ai quali prestare attenzi0ne.

Per prima cosa bisogna valutare le feci del bambino: non è raro che possa avere dei disturbi intestinali o diarrea. Ciò che deve essere tenuto sotto controllo è che le stesse non siano abbondanti e che non siano pallidi. Bisogna consultare il pediatra nel caso in cui a questa produzione si accompagni anche aria nella pancia e flatulenza: il quadro potrebbe essere legato all’intolleranza al glutine.

Attenzione ai sintomi neurologici

Anche lo stato dello smalto dei denti è un fattore indicativo da osservare: la celiachia può infatti essere causa del malassorbimento di nutrienti fondamentali per il corretto sviluppo delle ossa e dei denti. Nei bambini, proprio per la giovane età, è possibile notare immediatamente disturbi in questa particolare area e nel caso in cui il piccolo esegua una corretta igiene dentale e non abbia particolari carenze alimentari, danni allo smalto e carie frequenti potrebbero nascondere una celiachia non diagnosticata.

In molti non sono a conoscenza che la celiachia possa essere causa di sintomi neurologici che nei più piccoli possono esprimersi attraverso disturbi dell’attenzione, difficoltà di apprendimento e cattiva coordinazione. E infine ma non per importanza, i bambini affetti da intolleranza al glutine soffrono spesso di sindromi di malassorbimento che non favoriscono uno sviluppo corretto dei fisico: in caso si noti facilità a perder peso o fatica a prenderlo, il consiglio è quello di rivolgersi al medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>