Fans e tumori, un falso binomio

di Piera Commenta

Vi sono alcuni farmaci, specialmente quelli che possono essere acquistati senza ricetta medica, come la categoria dei FANS, ovvero i farmaci anti-infiammatori non steroidei, tra cui Aspirina e Tachipirina, che sono molto diffusi e molto utilizzati. Grazie alla loro azione antinfiammatoria, analgesica ed antipiretica, costituiscono un valido aiuto per curare numerosi sintomi.

Inoltre, queste specialità medicinali sono spesso utilizzate sopratutto dal sesso femminile per i disturbi legati al ciclo mestruale: mal di testa, dolori addominali ed altri piccoli problemi inducono spesso le donne ad assumere questi prodotti, almeno per una settimana al mese. Ovviamente, anche se è sempre dannoso per tutti abusare dei farmaci, ultimamente si era parlato del maggiore rischio di sviluppare tumori a cui andrebbero incontro le donne, proprio per questa “cattiva abitudine”. Sembrerebbe, però, che una ricerca americana avrebbe invece smentito questo pericolo e addirittura alcuni studi affermano che l’Aspirina potrebbe essere utile per contrastarli.

A scongiurare l’allarme secondo cui il consumo di FANS, sopratutto a base di paracetamolo ed acido acetilsalicilico, principi attivi della nota Tachipirina e dell’ Aspirina, incrementerebbe il rischio di sviluppare tumore al seno arrivano da oltreoceano i risultati una lunga ricerca condotta da un team statunitense.

Per ben 14 anni sono state infatti valutate 112.292 donne, di età compresa tra i 25 ed i 42 anni, sane e senza alcuna presenza di neoplasie. Sia nei casi in cui venivano assunte due dosi alla settimana di uno dei FANS, ma anche se si assumeva più frequentemente questa tipologia di farmaci non si è verificato un aumento del rischio di sviluppare tumori alla mammella e, in questo lungo arco di tempo, solo 1.345 donne sull’ intero campione sono incorse in una forma tumorale. Una ricerca della Harvard School of Public Health, guidata dalla dott.ssa Holmes e recentemente inserita tra le  pubblicazioni sul “Journal of Clinical Oncology”, sostiene addirittura che l’ Aspirina, il farmaco più utilizzato al mondo, potrebbe bloccare le recidive e rallentareil decorso del tumore.

Ovviamente, il modo più adatto per prevenire l’insorgenza di questa grave patologia è l’adozione di uno stile di vita sano ed il sottoporsi regolarmente a visite di controllo per accertare il proprio stato di salute e, naturalmente, l’assunzione dei farmaci è da limitare quando vi è davvero necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>