Ovaio policistico, una cura nella cannella?

di Valentina Cervelli Commenta

In caso di sindrome dell’ovaio policistico può una spezia come la cannella rivelarsi utile per tenere sotto controllo i sintomi ed essere utilizzata come “cura” di supporto? Sembrerebbe di si, almeno dai risultati dello studio condotto dagli scienziati del Columbia University Medical Center di New York.

Secondo i ricercatori il suo utilizzo potrebbe apportare benefici anche in caso di problemi di fertilità. Quello condotto negli Stati Uniti è uno studio preliminare, ma non per questo meno interessante, soprattutto perché ha posto al centro dell’attenzione le donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico le quali a causa della patologia soffrono di un ciclo mestruale irregolare. Al campione, diviso in due gruppi in modo casuale, sono stati distribuiti degli integratori alla cannella e dei placebo. Le donne che avevano assunto gli integratori di cannella hanno ottenuto circa il doppio dei cicli mestruali regolari rispetto al gruppo di controllo, senza contare una serie di gravidanze spontanee nel corso del periodo di follow up nel quale sono state seguite.

L’attenzione verso l’omeopatia sta crescendo in maniera esponenziale, e come questo studio mostra, ha raggiunto anche un campo di pertinenza molto particolare, come quello della ginecologia rappresenta. Il fatto che la cannella sembri avere una certa influenza nel regolare il ciclo ed in maniera del tutto naturale è qualcosa che non può essere lasciato al caso, ma deve essere studiato a fondo per poterne carpire il più possibile i benefici. La sindrome dell’ovaio policistico è una patologia che colpisce tra il 5% ed il 10% delle donne in età fertile e tra i sintomi, l’irregolarità delle mestruazioni con la conseguente infertilità prodotta è senza dubbio quello che di più causa stress alle donne. Commenta il coordinatore della ricerca, il dottor Daniel Kort:

La sindrome dell’ovaio policistico è una delle cause più comuni per cui le donne non hanno cicli mestruali regolari. Ma le conseguenze cliniche più avanti nella vita sono veramente grandi: da un aumento del rischio di diabete e intolleranza al glucosio fino ad arrivare al cancro dell’endometrio. Molte donne possono andare avanti tutta la vita senza cicli mestruali regolari, e non si preoccupano necessariamente di questo fino a che non vogliono avere bambini.

Una correlazione causa-effetto certa dell’azione della cannella sulla sindrome dell’ovaio policistico ancora non è stata trovata.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>