Perdite scure dopo il ciclo, quali cause

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Perdite scure dopo il ciclo

“Salve mi chiamo Carlotta, ho 24 anni e abito in prov di SR. Vi scrivo perchè ho un piccolo problema…giorno 25 mi è venuto il ciclo, molte delle volte mi anticipa di 2/3/4 giorni, tutto comunque sia sulla normalità. I primi giorni molto abbondante e poi via via inizia a diminuire, di solito arrivando al 5° giorno 6° massimo non ne ho. Solo che in questi due giorni da martedì 2 fino a oggi 4 ho piccole perdite di macchie scure. Per quanto mi ricordo io da quando sono diventata signorina queste perdite non le ho mai avute, sempre ripeto per quanto mi ricordo. Sapete dirmi bene o male che problema è? Cercando su internet comunque ho letto di tutto e di più. Attendo una vostra risposta. Grazie Arrivederci”

 

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli andrologo e specialista in endocrinologia e malattie del metabolismo, Unità Operativa Complessa Endocrinologia-Azienda Ospedaliera Universitaria II Policlinico-Sun di Napoli:

“Ciao, poichè il tuo ciclo è corto queste perdite potrebbero essere legate al periodo ovulatorio (il cosidetto spotting); infatti tu ovuli tra il 10 e il 12 giorno e più o meno la data coincide. E’ un fenomeno fisiologico che in genere dura 2-3 gg; se le perdite continuano o sono abbondanti potrebbero essere altre le cause tra cui la più frequenti alla tua età sono un fibroma o un mioma uterino, oppure una cisti ovarica che è andata incontro a rottura o anche infezioni sessualmente trasmissibili. Per prima cosa farei un ecografia transvaginale e se negativa un tampone; potrebbe essere semplicemente un episodio sporadico senza nessun particolare significato clinico ma un controllo in più non fa mai male. ti saluto e stai tranquilla [email protected] cell. 3458092414″.

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>