Disturbo di ruminazione

di Marco Mancini Commenta

Disturbo di ruminazione

Il disturbo di ruminazione è una condizione in cui una persona continua a portare il cibo dallo stomaco alla bocca (rigurgito) e rimastica il cibo.

CAUSE: Il disturbo di ruminazione inizia in genere dopo i 3 mesi, dopo un periodo di normale digestione. Esso si verifica nei bambini ed è raro negli adolescenti. La causa è spesso sconosciuta. Alcuni problemi, come la mancanza di stimolazione e situazioni familiari ad alto stress, sono stati associati al disturbo. Il disturbo di ruminazione può verificarsi anche negli adulti.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Rigurgiti alimentari ripetuti;
  • Ripetuta masticazione.

I sintomi devono andare avanti per almeno un mese per rispondere alla definizione di disordine di ruminazione. Le persone non sembrano essere sconvolte dai conati di vomito o dal disgusto quando il cibo risale.

DIAGNOSI: Il medico deve prima escludere le cause fisiche, come ad esempio ernia iatale e stenosi pilorica. Queste condizioni possono essere scambiate per disturbo della ruminazione. La condizione può causare la malnutrizione. I test di laboratorio seguenti possono misurare quanto è grave la malnutrizione e determinare le sostanze nutritive che devono essere incrementate:

  • Analisi del sangue per l’anemia;
  • Funzioni endocrine – ormoni;
  • Elettroliti sierici.

TERAPIA: Il disturbo di ruminazione è curato con le tecniche comportamentali. Si associa un trattamento con conseguenze negative alla ruminazione e buone conseguenze con un comportamento più appropriato. Altre tecniche includono il miglioramento dell’ambiente (se vi è abuso o negligenza) e consulenza per i genitori.

PROGNOSI: In alcuni casi il disturbo di ruminazione scompare da solo, e il bambino tornerà a mangiare normalmente, senza alcun trattamento. In altri casi, il trattamento è necessario. Possibili complicazioni possono essere:

  • Mancata crescita;
  • Ridotta resistenza alle malattie;
  • Malnutrizione.

Contattare un medico se il bambino sembra ripetutamente sputare, vomitare o rimasticare il cibo.

PREVENZIONE: Non c’è una tecnica di prevenzione nota. Tuttavia, la stimolazione normale ed un sano rapporto genitori-figli può aiutare a ridurre le probabilità del disordine di ruminazione.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>