Panencefalite sclerosante subacuta

di Marco Mancini 4

Panencefalite sclerosante subacuta

La panencefalite sclerosante subacuta (PSS) è una malattia progressiva e debilitante, che comporta un disordine mortale del cervello legato al morbillo.

CAUSE: Di solito, il virus del morbillo non causa danni al cervello, ma una risposta immunitaria anomala o, eventualmente, alcune forme mutanti del virus possono causare malattie gravi e morte. Ciò porta ad un’infiammazione cerebrale (gonfiore e irritazione) che può durare per anni. La PSS può capitare in tutte le parti del mondo, ma nei Paesi occidentali è considerata una malattia rara.

Qui si è potuto registrare un calo importante a seguito del programma di vaccinazione contro il morbillo. Tuttavia, in alcuni paesi come l’India, oltre 20 casi su un milione sono registrati ogni anno. La PSS tende a manifestarsi molti anni dopo che la persona è guarita dal morbillo, anche se sembra aver pienamente recuperato dalla malattia. I maschi sono più spesso colpiti delle femmine, e la malattia si verifica in genere nei bambini e negli adolescenti.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Comportamento bizzarro;
  • Demenza (perdita di capacità cognitive, emotive e abilità sociali);
  • Coma;
  • Cambiamenti comportamentali graduali;
  • Strappi mioclonici (come gli spasmi muscolari);
  • Problemi a scuola;
  • Convulsioni;
  • Andatura dondolante;
  • Muscoli molto tesi o mancanza di tono muscolare, con debolezza in entrambe le gambe

DIAGNOSI: Ci può essere un caso di morbillo in un bambino non vaccinato. Un esame fisico può rivelare:

  • Danno al nervo ottico;
  • Danni alla retina;
  • Contrazioni muscolari;
  • Scarso rendimento motorio (movimento) nelle prove di coordinamento.

I seguenti test possono essere eseguiti:

  • Elettroencefalogramma;
  • Risonanza Magnetica cerebrale;
  • Analisi degli anticorpi precedenti l’infezione da morbillo;
  • Puntura loombare.

TERAPIA: Non esiste nessuna cura per la panencefalite sclerosante subacuta. Tuttavia, alcuni farmaci antivirali possono rallentare la progressione della malattia.

PROGNOSI: Le persone con questa malattia spesso muoiono 1-2 anni dopo la diagnosi, ma alcuni possono sopravvivere per periodi più lunghi. La condizione è sempre mortale. Possibili complicazioni possono essere:

  • Modifiche nel comportamento;
  • Demenza;
  • Coma;
  • Convulsioni e successive lesioni.

Contattare un medico se il bambino non ha fatto il vaccino e manifesta i sintomi.

PREVENZIONE: La vaccinazione contro il morbillo è l’unica prevenzione conosciuta per la PSS. Il vaccino contro il morbillo è stato molto efficace nel ridurre il numero di bambini colpiti. La vaccinazione dovrebbe essere fatta secondo le regole sanitarie raccomandate dal Paese in cui vi trovate.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.