Peste

di Marco Mancini 1

Peste

La peste è un’infezione batterica grave e potenzialmente mortale.

CAUSE: La peste è causata dalla Yersinia pestis. I roditori, come i ratti, diffondono la malattia agli esseri umani. Le persone possono contrarla quando sono morse da una pulce che porta il batterio o da un roditore infetto. In rari casi, è possibile contrarre la malattia quando si tocca un animale infetto.

Alcune forme di peste possono essere diffuse da uomo a uomo. Quando un malato tossisce, le gocce microscopiche che trasportano l’infezione attraversano l’aria. Chi respira queste particelle può prendere la malattia. Un’epidemia può essere avviata in questo modo. Oggi la peste, almeno nel mondo Occidentale, è piuttosto rara.

Ci sono tre forme più comuni di peste:

  • Peste bubbonica, una infezione dei linfonodi;
  • Peste polmonare, un’infezione dei polmoni;
  • Peste setticemica, un’infezione del sangue.

Il tempo tra l’infezione e lo sviluppo dei sintomi è di solito 2-10 giorni, ma può essere breve come un paio d’ore per la peste polmonare. I fattori di rischio per la peste includono un morso delle pulci e recente esposizione a roditori, soprattutto conigli, scoiattoli, cani della prateria o graffi o morsi di gatti domestici infetti.

SINTOMI: I sintomi della peste bubbonica compaiono all’improvviso, di solito dopo 2-5 giorni dall’esposizione ai batteri e includono:

  • Febbre alta;
  • Ghiandole linfatiche gonfie e dolorose all’inguine, ma possono verificarsi anche sotto le ascelle o il collo;
  • Brividi;
  • Malessere generale;
  • Dolore muscolare;
  • Grave mal di testa;
  • Epilessia.

I sintomi della peste polmonare compaiono all’improvviso, in genere 2-3 giorni dopo l’esposizione. Essi includono:

  • Grave tosse;
  • Espettorato schiumoso e sanguinante;
  • Difficoltà di respirazione.

La peste setticemica può causare la morte ancor prima che i sintomi si verifichino. Questi sono:

  • Dolore addominale;
  • Problemi di coagulazione del sangue;
  • Diarrea;
  • Febbre;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Nausea;
  • Collasso di un organo;
  • Vomito.

DIAGNOSI: I test che possono essere effettuati includono:

  • Analisi del sangue;
  • Analisi della saliva;
  • Analisi dei linfonodi.

TERAPIA: Le persone con la peste hanno bisogno di cure immediate. Senza un trattamento entro le 24 ore dalla manifestazione dei primi sintomi, la morte potrebbe essere inevitabile. Gli antibiotici sono usati per curare la peste. L’ossigeno, fluidi per via endovenosa, e il supporto respiratorio sono di solito anche prescritti. I pazienti con peste polmonare sono rigorosamente isolati da altri pazienti. Le persone che hanno avuto contatti con possibili pazienti infetti vengono curati con antibiotici come misura preventiva.

PROGNOSI: Senza trattamento, circa il 50% dei pazienti con peste bubbonica muore. Quasi tutte le persone con peste polmonare muoiono se non curati, mentre il trattamento riduce il tasso di mortalità al 5%.

Contattare un medico se i sintomi compaiono dopo l’esposizione a roditori o pulci, soprattutto se si vive o si è visitata una zona in cui si verifica la peste.

PREVENZIONE: La derattizzazione ed il controllo della popolazione dei roditori selvatici sono le principali misure utilizzate per controllare il rischio di epidemie. La vaccinazione è disponibile per i lavoratori ad alto rischio, ma la sua efficacia non è chiaramente stabilita.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>