Schistosomiasi (Bilharziosi)

di Marco Mancini Commenta

Schistosomiasi (Bilharziosi)

La schistosomiasi, chiamata anche bilharziosi, è una parassitosi che colpisce oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo.

CAUSE: La bilharziosi è causata dalla contaminazione da parte di un tipo di un parassita (platelminto). Le larve vengono rilasciate dalle lumache di acqua dolce. Queste larve penetrano nella pelle umana e maturano fino a diventare adulte. I trematodi femmina possono deporre le uova che causano infiammazioni.

SINTOMI: I sintomi dipendono dalla specie di parassita. Il cosiddetto “prurito del nuotatore” si sviluppa quando il parassita entra nella pelle, ed è spesso l’unico sintomo. Altri possibili sintomi sono dolori muscolari, mal di testa, diarrea, febbre, vomito, tosse, una sensazione di bruciore durante la minzione, minzione più frequente e sangue nelle urine. La bilharziosi non curata può provocare conseguenze pericolose per la vita del sistema urinario o danni epatici, tumori della vescica e cancro all’intestino.

La schistosomiasi colpisce soprattutto le persone nei Paesi in via di sviluppo, gente che fa il bagno nei laghi tropicali, fiumi, canali o piscine d’acqua dolce (che non sono state clorurate). Le persone provenienti dai Paesi tropicali dovrebbero fare un controllo. È più comune nei bambini. L’infezione può essere evitata non nuotando o non guadando corsi d’acqua nelle zone tropicali dove si sa che c’è la possibilità di infezione.

TERAPIA: Se l’esposizione si è verificata, consultare un medico. L’infestazione è curata con farmaci per uccidere il parassita.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.