Stenosi meatale

di Marco Mancini Commenta

Stenosi meatale

La stenosi meatale è un restringimento dell’apertura dell’uretra, il tubo attraverso il quale l’urina lascia il corpo.

CAUSE: La stenosi meatale può colpire sia i maschi che le femmine, ma è più comune nei maschi. In questi ultimi è spesso causata da gonfiore e irritazione (infiammazione), dopo la circoncisione di un neonato. Questo porta alla crescita abnorme dei tessuti e alla cicatrizzazione dell’apertura dell’uretra. Il problema è che di solito non si nota fino a quando al bambino non viene insegnato ad usare la toilette.

Nelle femmine, questa condizione è presente alla nascita (congenita). Anche se meno frequente, la stenosi meatale può colpire anche donne adulte. I rischi includono:

  • Procedure endoscopiche (cistoscopia);
  • Vaginite atrofica grave e a lungo termine.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Anormale forza e direzione del flusso urinario;
  • Bagnare il letto;
  • Emorragia alla fine della minzione;
  • Disagio con la minzione;
  • Incontinenza;
  • Apertura visibilmente stretta nei ragazzi.

DIAGNOSI: Nei maschi, un’anamnesi e un esame fisico sono abbastanza per fare la diagnosi. Nelle ragazze, si può procedere con un cistouretrogramma. Il restringimento si può trovare anche nel corso di un esame fisico, o mentre un medico cerca di posizionare un catetere di Foley. Altri test possono includere:

  • Emocromocitometrico completo (CBC);
  • Ecografia vescicale e renale;
  • Analisi delle urine;
  • Urinocoltura.

TERAPIA: Nelle femmine, la stenosi meatale può solitamente essere curata con l’apertura dell’uretra e la dilatazione con appositi strumenti. Nei maschi, è una chirurgia ambulatoriale minore chiamata meatoplastica il trattamento più diffuso.

PROGNOSI: La maggior parte delle persone urinano normalmente dopo il trattamento. Possibili complicazioni possono essere:

  • Anormale flusso di urina;
  • Sangue nelle urine;
  • Minzione frequente;
  • Minzione dolorosa;
  • Incontinenza urinaria;
  • Infezioni delle vie urinarie.

Contattare un medico se il vostro bambino ha i sintomi di questo disturbo.

PREVENZIONE: Se il vostro bambino è stato recentemente circonciso, cercare di mantenere il pannolino pulito e asciutto. Evitare di esporre il pene circonciso di recente a qualsiasi agente irritante.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.