Tumore del mediastino

di Marco Mancini Commenta

Tumore del mediastino

Il tumore del mediastino è un’escrescenza che si forma nella zona che separa i polmoni. Quest’area contiene il cuore, grandi vasi sanguigni, trachea, ghiandola del timo e i tessuti connettivi.

CAUSE: Il mediastino è la parte del petto che si trova tra lo sterno e la colonna vertebrale, e tra i polmoni. E’ diviso in tre sezioni:

  • Anteriore (frontale);
  • Media;
  • Posteriore (retro).

I tumori del mediastino sono rari. La posizione più comune per i tumori del mediastino dipende dall’età del paziente. Nei bambini i tumori sono più frequenti nel mediastino posteriore. Questi tumori spesso iniziano nei nervi e non sono cancerogeni (benigni). La maggior parte dei tumori del mediastino negli adulti si verificano nel mediastino anteriore e di solito sono cancerogeni (maligni), linfomi o timomi. Questi tumori sono più comuni in età compresa tra i 30 e i 50 anni.

SINTOMI: Quasi la metà dei tumori del mediastino non causano sintomi e si rilevano su una radiografia del torace eseguita per un altro motivo. I sintomi che si verificano sono dovuti alla compressione sulle aree locali e possono comprendere:

  • Dolore toracico;
  • Brividi;
  • Tosse;
  • Tosse con sangue;
  • Febbre;
  • Raucedine;
  • Sudorazione notturna;
  • Mancanza di fiato.

DIAGNOSI: Un’anamnesi ed un esame fisico possono mostrare:

  • Febbre;
  • Suono acuto del respiro (stridore);
  • Gonfiore o linfonodi gonfi (linfoadenopatia);
  • Perdita di peso involontaria;
  • Respiro sibilante.

Ulteriori test possono includere:

  • Radiografia del torace;
  • Agobiopsia TC guidata;
  • TAC del torace;
  • Mediastinoscopia con biopsia;
  • Risonanza Magnetica del torace.

TERAPIA: Il trattamento per i tumori del mediastino dipende dal tipo di tumore.

  • Per i tumori del timo, l’intervento chirurgico è il trattamento più scelto. Esso può essere seguito da radioterapia o chemioterapia, a seconda dello stadio del tumore e dal successo dell’intervento.
  • Per i linfomi, la chemioterapia seguita da radiazioni è il trattamento più probabile.
  • Per i tumori neurogeni del mediastino posteriore, la chirurgia è maggiormente scelta.

PROGNOSI: La guarigione dipende dal tipo di tumore. Tumori diversi rispondono in modo diverso alla chemioterapia e alle radiazioni. Possibili complicazioni possono essere:

  • Compressione del midollo spinale;
  • Diffusione a strutture vicine, come il cuore, il rivestimento intorno al cuore (pericardio), e ai grossi vasi (aorta e vena cava).

Le radiazioni, la chirurgia e la chemioterapia possono avere gravi complicazioni.

Contattare un medico se si notano i sintomi di un tumore al mediastino.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.