Tumore del mediastino

di Marco Mancini Commenta

Tumore del mediastino

Il tumore del mediastino è un’escrescenza che si forma nella zona che separa i polmoni. Quest’area contiene il cuore, grandi vasi sanguigni, trachea, ghiandola del timo e i tessuti connettivi.

CAUSE: Il mediastino è la parte del petto che si trova tra lo sterno e la colonna vertebrale, e tra i polmoni. E’ diviso in tre sezioni:

  • Anteriore (frontale);
  • Media;
  • Posteriore (retro).

I tumori del mediastino sono rari. La posizione più comune per i tumori del mediastino dipende dall’età del paziente. Nei bambini i tumori sono più frequenti nel mediastino posteriore. Questi tumori spesso iniziano nei nervi e non sono cancerogeni (benigni). La maggior parte dei tumori del mediastino negli adulti si verificano nel mediastino anteriore e di solito sono cancerogeni (maligni), linfomi o timomi. Questi tumori sono più comuni in età compresa tra i 30 e i 50 anni.

SINTOMI: Quasi la metà dei tumori del mediastino non causano sintomi e si rilevano su una radiografia del torace eseguita per un altro motivo. I sintomi che si verificano sono dovuti alla compressione sulle aree locali e possono comprendere:

  • Dolore toracico;
  • Brividi;
  • Tosse;
  • Tosse con sangue;
  • Febbre;
  • Raucedine;
  • Sudorazione notturna;
  • Mancanza di fiato.

DIAGNOSI: Un’anamnesi ed un esame fisico possono mostrare:

  • Febbre;
  • Suono acuto del respiro (stridore);
  • Gonfiore o linfonodi gonfi (linfoadenopatia);
  • Perdita di peso involontaria;
  • Respiro sibilante.

Ulteriori test possono includere:

  • Radiografia del torace;
  • Agobiopsia TC guidata;
  • TAC del torace;
  • Mediastinoscopia con biopsia;
  • Risonanza Magnetica del torace.

TERAPIA: Il trattamento per i tumori del mediastino dipende dal tipo di tumore.

  • Per i tumori del timo, l’intervento chirurgico è il trattamento più scelto. Esso può essere seguito da radioterapia o chemioterapia, a seconda dello stadio del tumore e dal successo dell’intervento.
  • Per i linfomi, la chemioterapia seguita da radiazioni è il trattamento più probabile.
  • Per i tumori neurogeni del mediastino posteriore, la chirurgia è maggiormente scelta.

PROGNOSI: La guarigione dipende dal tipo di tumore. Tumori diversi rispondono in modo diverso alla chemioterapia e alle radiazioni. Possibili complicazioni possono essere:

  • Compressione del midollo spinale;
  • Diffusione a strutture vicine, come il cuore, il rivestimento intorno al cuore (pericardio), e ai grossi vasi (aorta e vena cava).

Le radiazioni, la chirurgia e la chemioterapia possono avere gravi complicazioni.

Contattare un medico se si notano i sintomi di un tumore al mediastino.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>