MANTADAN Boehringer Ingelheim Italia (Amantadina cloridrato)

MANTADAN, Boehringher Ingelheim

CATEGORIA: Farmaci antivirali inibitori della neuraminidasi

FORMA FARMACEUTICA: Compresse

PRINCIPI ATTIVI: Amantadina cloridato

INDICAZIONI: Indicato per il trattamento sintomatico delle sindromi influenzali sostenuti dai Virus di tipo A. Mantadan è utilizzato anche per la profilassi dell’influenza in tutti i soggetti particolarmente esposti al contagio e in tutti i soggetti per i quali l’influenza costituisce un rischio a causa delle possibili complicanze specie a livello broncopolmonare. Inoltre, l0amantadina viene impiegata anche come trattamento per il Morbo di Parkinson, parkinsonismi, bradipsichismi dell’età involutiva, anche su base arteriosclerotica, con o senza segni di interessamento extrapiramidale. Il farmaco può essere assunto anche dai pazienti anziani in trattamento immuno-soppressore o affetti da malattie che riducono le difese naturali dell’organismo ed in tutti quei casi in cui la vaccinazione antinfluenzale risulta inutile. Entro 24/48 ore dal presunto contagio Mantadan è in grado di limitare la sintomatologia influenzale e di ridurre significativamente la frequenza e la gravità delle complicanze respiratorie.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno dei suoi componenti. Nei pazienti con funzionalità renale insufficiente, insufficienza cardiaca, edemi, ipotensione ortostatica che necessitano del trattamento con Mantadan,è necessario un oculato aggiustamento individuale della dose al fine di evitare effetti collaterali da accumulo di farmaco. Somministrare con cautela anche nei pazienti in trattamento con farmaci psicostimolanti, a pazienti psicotici o psiconeurotici, ad epatopazienti ed in pazienti con anamnesi di epilessia e di dermatiti eczematoidi. Tra i principali effetti collaterali riscontrati vi sono nervosismo, insonnia, senso di stordimento, stati ansiosi, anoressia, nausea, gastralgie e dolenzie addominali. Solitamente tali sintomatologie sono transitorie e scompaiono con la sospensione del trattamento. Non utilizzare in gravidanza ed allattamento.

NOTE: L’amantadina cloridato è un principio attivo scoperto già nel 1963 e dotato di grande efficacia terapeutica nei confronti del virus influenzale A. Tuttavia, in occasione della pandemia del 1966, tale molecola acquisì notorietà presso la classe medica  per essere utile anche come farmaco anti-parkinsoniano e per molto tempo venne utilizzato proprio con questo scopo. Oggi le specialità medicinali a base di amantadina vengono impiegate nella profilassi e nel trattamento dell’influenza sostenuta da tutti gli stipiti noti del virus di tipo A, specialmente in soggetti considerati a rischio per le possibili complicanze di questa infezione. Gli studi hanno dimostrato un efficacia pari al 70% nel proteggere dalle infezioni virali se si assume una compressa entro 24/48 ore dal presunto contagio.

Altro farmaco antivirale per l’influenza: Tamiflu e Relenza

[Fonti principali: AAVV ,CarloAnibaldi.com, AAVV, Secondamedicina.com ]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.