Le erbe ayurvediche migliorano la concentrazione e la memoria

di Marco Mancini 3

Due studi clinici condotti dal Brain Sciences Institute (BSI) della Swinburne University di Melbourne, in Australia, hanno identificato che il CDRI 08, un estratto specifico della pianta indiana Bacopa monnieri, migliora la memoria, la concentrazione e la chiarezza mentale negli adulti. Uno studio preliminare condotto dal Central Drug Research Institute (CDRI) in India su 40 bambini con ADHD (deficit di attenzione/iperattività), ha anche scoperto che migliora significativamente la cognizione.

La Bacopa è stata usata per migliorare la memoria nella medicina Ayurvedica dal 1500 a.C., ma la prima ricerca scientifica su questa interessante pianta è stata condotta solo dal 1963 al 1965 dalla CDRI. Nei successivi tre decenni ulteriori ricerche hanno portato alla selezione della materiale vegetale e ad un processo di produzione ben definito con conseguente estratto brevettato CDRI 08.

Sette studi clinici effettuati in India e tre successive prove in Australia hanno dimostrato che il CDRI 08 è sicuro ed efficace nel migliorare la conservazione di nuove informazioni nel cervello, migliorando la velocità di elaborazione visiva, la velocità di apprendimento e consolidamento della memoria, e la trasmissione dell’impulso nervoso. Lo studio condotto su bambini indiani con ADHD ha mostrato miglioramenti nella memoria complessiva, ripetizione di frasi, memoria logica, richiamo delle parole, digit span e apprendimento con risposta ritardata. Gli studi hanno anche dimostrato che il CDRI 08 ha anche un marcato effetto antiossidante.

Il ricercatore australiano professor Con Stough del Brain Sciences Institute (BSI) di Melbourne, osserva che

numerosi studi clinici hanno dimostrato che il CDRI 08 è sicuro, ben tollerato e privo di effetti collaterali indesiderati.

Questo è un vantaggio significativo per questa medicina naturale che può essere usata ad esempio per il trattamento del declino cognitivo e la demenza come il morbo di Alzheimer grazie alle sue proprietà neuroprotettive e metallo chelanti.

Massaggio Ayurvedico: cos’è e quali sono i benefici
Depurarsi dolcemente: rimedi omeopatici, ayurvedici o fitoterapici
I rimedi antigonfiore secondo l’ayurveda

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>