5 disturbi causati dall’aria condizionata

di Valentina Cervelli Commenta

Ecco quali sono i principali 5 disturbi causati dall’aria condizionata. La ricerca di un po’ di refrigerio con l’alzarsi delle temperature estive porta spesso le persone a mettere a repentaglio, non volendo, la propria salute. Vediamo in che modo.

1. Mal di gola

Il mal di gola è il primo malanno la cui comparsa è favorita dall’uso scorretto di aria condizionata: di solito esso si presenta quando si rimane per troppo tempo vicino alla fonte della stessa ed è causata dalla disidratazione di faringe e laringe per via dell’aria respirata.  Nei casi meno gravi si presenteranno bruciore, dolore e raucedine: in quelli più severi si rischia lo sviluppo di tracheite e bronchiti. E’ per questo motivo che è consigliato regolare adeguatamente la temperatura.

2.Torcicollo e mal di schiena

Temperature troppo basse e colpi d’aria causati dall’aria condizionata portano quasi sempre a contratture muscolari di collo e schiena. Per evitarle bisognerebbe tenerle leggermente coperte in modo di evitare lo shock termico tra gli ambenti rinfrescati dal condizionatore e quelli esterni.

3. Congiuntiviti

Gli occhi risentono facilmente della permanenza in un luogo con aria condizionata. E temperature troppo basse o l’assenza totale di umidità causano disturbi agli occhi con facilità e congiuntiviti. Le lacrime artificiali possono aiutare a proteggere gli occhi ma è altrettanto importante impostare l’umidità affinché non sia più bassa del 65%.

4. Mal di testa e d’orecchie

Il mal di testa e d’orecchie di solito si manifestano quando si dorme tutta la notte con il condizionatore acceso o si rimane troppo in state rinfrescate a temperature troppo basse. E’ bene fare attenzione.

5. Mal di pancia

Il mal di pancia è un disturbo che spesso si presenta quando si entra in una stanza refrigerata da aria condizionata poco svestiti o addirittura bagnati. Per evitare coliche addominali, blocchi di digestione o simili disturbi è bene tenere coperta almeno la pancia.

Photo Credits | DoublePHOTO studio / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>