7 esami da eseguire dopo i 50 anni

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si supera la soglia dei 50 anni è bene eseguire alcuni esami di controllo per verificare il proprio stato di salute ed assicurarsi che non vi siano delle patologie nascoste e non ancora palesatesi. Vediamo insieme quali sono.

dottoressa prelieva sangue

Colesterolo

La colesterolomia è uno degli esami più importanti al quale una persona si può sottoporre in questo periodo della propria vita. Maggiore è la salute dei vasi sanguigni minori sono le possibilità di sviluppare malattie come ictus ed infarto. L’accumulo di colesterolo nel sangue è una delle concause di entrambe le patologie: per tal motivo è necessario conoscerne i livelli per apportare modifiche alla propria dieta o agire a livello farmacologico.

Test della glicemia

Soprattutto in concomitanza di maggiore stimolo alla minzione, stanchezza ed una sete costante è bene verificare i livelli della propria glicemia. Se la stessa permane alta si potrebbe essere malati di diabete. E per mantenere uno stato di salute adeguato in concomitanza di questa malattia è necessario agire immediatamente sulla stessa.

Gotta

Verificare i livelli di acido urico nel sangue consente di capire se si è affetti da gotta. Dolore e gonfiore alle articolazioni possono rappresentare l’accumulo di tale sostanza nell’organismo. Questa patologia se non trattata può creare severi danni che possono necessitare di intervento chirurgico per la risoluzione.

Vitamina D

Quello per la vitamina D è un test dovrebbe essere fatto anche prima dei 50 anni. Difficilmente anche in giovane età si riesce a sintetizzare le giuste dosi di questa sostanza. Soprattutto con l’arrivo della menopausa le cose diventano ancora più difficili per le donne da questo punto di vista. Accertarsi di non soffrire di carenza di vitamina D diventa basilare per la salute ossea.

Funzionalità tiroidea

Non di rado, superata la mezza età la tiroide iniziare ad arrecare problemi: è bene verificare i livelli di TSH e T4, i due ormoni principali da lei secreti.

Vitamina B12

La carenza di vitamina B12 non solo può portare ad uno stato di stanchezza cronico, ma può essere causa di anemia. E’ consigliato eseguire un esame che consenta di capire le quantità della stessa nell’organismo al fine di poter intervenire con una dieta adeguata ed integratori.

Test per malattie a trasmissione sessuale

La parola d’ordine, a prescindere dall’età deve essere “sesso sicuro“.

Photo Credits | Goran Bogicevic / Shutterstock.com