Come chiedere l’esenzione del ticket per malattia

di Valentina Cervelli Commenta

Come richiedere l’esenzione dal ticket per malattia? Le persone affette da alcune patologie hanno diritto ad ottenere il non pagamento delle prestazioni sanitarie. Questo beneficio è collegato a malattie croniche ed invalidanti.

medico scrive certificato

Come trovare le malattie che concedono l’esenzione

Ovviamente prima di richiedere l’esenzione dal ticket per malattia si deve scoprire se la patologia di cui si soffre rientra nell’elenco di quelle che consentono di portare avanti tale richiesta. L’elenco completo, a meno che non chiediate direttamente al vostro medico di famiglia si trova sul sito del Ministero della Salute, comprensivo delle prestazioni relative di cui si può usufruire. Esse sono legate al DM 28 maggio 1999, n. 329, successivamente modificato dal DM 21 maggio 2001, n. 296 e dal regolamento delle malattie rare (DM 18 maggio 2001, n. 279).

Come ottenere l’esenzione

L’esenzione dal ticket deve essere richieste alla Asl di residenza, presentando un certificati medico che dimostri che la persona è aggetta da una o più malattie incluse nell’elenco precedentemente indicato. Importante: il certificato deve essere rilasciato da un’ospedale o da un ambulatorio pubblico. Per ottenere l’esenzione sono altrettanto validi, legislativamente:

  • copia della cartella clinica rilasciata da un nosocomio pubblico o privato accreditato se validata dalla Asl di zona
  • copia verbale di invalidità
  • certificati delle Commissioni mediche degli Ospedali militari
  • Certificazioni di istituzioni sanitarie pubbliche di Paesi appartenenti all’Unione europea.

Se la certificazione presentata è corretta, la Asl rilascia un attestato che dimostra l’esenzione.

Possono usufruire di maggiore tutela e esenzione dal ticket le persone che sono state riconosciute già esenti per:

  • Angioedema ereditario,
  • Dermatomiosite,
  • Pemfigo e pemfigoidi,
  • Anemie congenite,
  • Fenilchetonuria e errori congeniti del metabolismo,
  • Miopatie congenite,
  • Malattia di Hansen,
  • Sindrome di Turner,
  • Spasticità da cerebropatia,
  • Retinite pigmentosa.

E’ ad ogni modo consigliato ai pazienti, prima di effettuare la domanda per l’esenzione, di chiedere consulto al medico di famiglia o pediatra in caso di bambini, per ottenere informazioni aggiornate.

Fonte | Ministero della Salute

Photo Credits | Syda Productions / Shutterstock.com