False cure mediche, un sito per riconoscerle

di Valentina Cervelli 0

Un sito contro le false cure mediche che possa essere in grado di smascherare tutte quelle pratiche non salutari che possono portare danni alla salute delle persone ed alla loro morte. E’ questa l’idea al vaglio della  Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri.

Il metodo Hamer ed i due recenti decessi ad esso collegate stanno portando la società medica a voler sensibilizzare la popolazione al fine di evitare in futuro casi simili. Il sito, gestito da medici competenti, avrebbe secondo quando raccontato dal segretario dell’Associazione Luigi Conte all’ADNKronos, anche il compito di lanciare dei veri e propri allarmi quando necessario. E’ fuori da ogni dubbio che serva uno strumento per curare il cittadino dalla propria ignoranza in tematica di salute. E’ importante aiutare le persone a difendersi da coloro che vendono false speranze. Commenta:

Credo che uno spazio del genere in Rete possa rivelarsi molto utile. Dare informazioni ed “alert” su situazioni a rischio potrebbe essere molto utile. Anche per informare gli stessi camici bianchi sulle “false cure” che girano in rete e non solo, e di cui spesso sanno poco. In questo campo, per esempio, la funzione del medico di famiglia, per informare ed orientare i pazienti, è davvero importante.

Quello che si vuole fare è creare una rete che consenta di monitorare la situazione, portando dove necessario gli Ordini dei medici a intervenire con sanzioni specifiche, arrivando fino alla radiazione ed all’impossibilità di esercitare, per coloro che traggono in inganno i pazienti con delle false cure mediche che non hanno fondamento scientifico. Un simile sito può avere effetto nel nostro paese: come regolarsi all’estero? Ci sarebbe bisogno di far in modo che le terapie assurde bloccate in Italia seguissero lo stesso iter anche al di fuori dei confini nazionali. La protezione deve essere totale favorendo anche una maggiore preparazione del personale medico nel gestire situazioni delicate come quella di pazienti, come negli ultimi casi, fedeli al metodo di Hamer o altre sedicenti teorie di guarigione.

Photo Credits | megaflopp / Shutterstock.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>