Libia: l’Italia è a rischio sanitario

di Cinzia Iannaccio 3

Occorre valutare l’eventualità probabile di un rischio sanitario determinato dall’afflusso di migranti provenienti dalla Libia e dagli altri paesi nordafricani. E’ questo il succo dell’annuncio fatto oggi dal Ministro della Salute Ferruccio Fazio a margine del Congresso Internazionale su ipertensione, diabete e malattie renali in corso a Genova. Non si tratterebbe di un pericolo immediato, ma comunque da prevenire per i prossimi mesi. A breve contatterà anche l’Oms e l’ufficio regionale europeo in merito all’ipotesi di un canale umanitario che passi attraverso Bengasi e la Cirenaica. E’ necessario organizzare il tutto al meglio.

“Lo stiamo valutando anche con il Ministro  per gli Affari Esteri Franco Frattini, ed è uno degli aspetti in cui riteniamo come Ministero della Salute di dover essere coinvolti, insieme alla gestione delle condizioni sanitarie dell’ondata migratoria, in particolare per ciò che attiene alle infezioni e più in generale alle malattie infettive. Bisogna essere pronti a fronteggiare queste emergenze”.

[Fonte: Agi, Foto: CbC.ca]