Nobel Medicina a Campbell, Omura e Youyou Tu per studi su malaria e infezioni del terzo mondo

di Ma.Ma. Commenta

Il Premio Nobel per la Medicina 2015 va a William C. Campbell, Satoshi Omura e Youyou Tu che a lungo si sono adoperati per la ricerca su alcune delle più comuni malattie del terzo mondo (infezioni e malaria soprattutto) che ancora oggi mietono vittime indifese soprattutto nelle zone dell’Africa sub-sahariana, del Sud Asia e del Centro-Sud America.

I tre ricercatori hanno individuato nuove terapie contro alcune delle malattie più frequenti: Campbell e Omura hanno messo a punto una nuova cura contro le infezioni causate da parassiti, la cinese Youyou Tu ha invece sperimentato una nuova terapia contro la malaria, grazie alla scoperta della artemisina. E così, il Nobel per la Medicina 2015 è andato a loro, protagonisti di scoperte davvero importanti nella cura di alcune delle patologie più comuni del terzo mondo, dove la povertà e la scarsa igiene (collegata a situazioni di disagio economiche davvero molto marcate) provocano ancora molte vittime, tra bambini e adulti.

A dare la notizia dell’assegnazione del Premio Nobel per la Medicina è stato come d’abitudine Urban Lendahl, segretario del comitato dei Nobel per la Medicina e la Fisiologia, al Karolinska Institutet di Stoccolm. William C. Campbell, Satoshi Omura e Youyou Tu hanno sbaragliato la concorrenza di altri 324 candidati, di cui 57 nominati per la prima volta. Il premio che corrisponde al Nobel per la Medicina è di 900 mila euro circa, pari a 8 milioni di corone svedesi.

VACANZE IN PAESI DEL TERZO MONDO, PERCHÉ SOTTOPORSI ALLA PROFILASSI CONTRO LA MALARIA

Grazie alle ricerche dei tre vincitori, c’è una speranza in più per curare la malaria e le infezioni causate da parassiti che ancora oggi, soprattutto in alcune regioni dell’Africa e dell’America, causano morti perché ancora non sono state messe a punto terapie e cure in grado di bloccare il rapido decorso di queste malattie.

Photo Credits | Riccardo Mayer / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>