Pokemon Go e gli effetti sulla salute

di Valentina Cervelli 2

L’app Pokemon go e gli effetti sulla salute: può un programma per smartphone e tablet portare miglioramenti nella vita delle persone che lo utilizzano? Se ci si riflette bene, si scoprirà che la risposta è positiva.

Certo, è necessario come in ogni cosa “non esagerare” rendendo determinati comportamenti ed approcci patologici. Ma in un mondo affetto da problemi come sedentarietà, obesità e problemi sociali, il fatto che una semplice app sia in grado di presentare involontariamente soluzioni è un fattore del quale tenere conto.

Pokemon go contro la sedentarietà

Una delle peculiarità di questa applicazione è che funziona grazie alla realtà aumentata e per essere adeguatamente sfruttata la persona che la utilizza ha bisogno di muoversi. I Pokemon, questi strani esserini che devono essere catturati, vengono posti random dai server in luoghi differenti. Se li si vuole possedere bisogna recarsi fisicamente nei posti selezionati. Ragazzi e persone di ogni età non inclini all’attività fisica, grazie alla possibilità di cattura palesata davanti i loro occhi hanno iniziato a camminare. Anche per ore. Magari non combatterà l’obesità da solo, ma è fuori da ogni dubbio che questo programma stia spingendo ad allenarsi “involontariamente” anche quelle persone che non contemplavano nemmeno lontanamente l’idea di fare attività fisica. Ad un corpo più allenato, bisogna ricordare, corrispondono un organismo più sano ed una prevenzione maggiore contro le malattie metaboliche e quelle cardiache.

Pokemon go contro la solitudine

Come sempre accade quando si ha uno scopo comune, anche nel caso di Pokemon Go si è potuto notare una maggiore facilità di interazione tra le persone alla ricerca dei piccoli mostriciattoli. Quello che è nato come un gioco “semplice” e senza scopi aulici è diventato suo malgrado qualcosa in grado di modificare la psicologia delle persone che grazie allo stesso trovano più semplice stabilire dei rapporti interpersonali ed aprirsi socialmente.

Ovviamente vi sono degli effetti negativi relativi all’utilizzo dell’app.  Ma per ora, è evidente, si possono osservare con più facilità quelli positivi.

Photo Credit | Nintendo

 

Commenti (2)

  1. Finalmente un articolo positivo su Pokemón Go. Oddio ovviamente c’è gente che esagera, però ho già letto di persone che hanno iniziato ad andare in bici o a correre per trovare i Pokemón. Io ci gioco in treno, ho bisogno dei miei tempi (non viaggio sempre), però se si gioca nella giusta misura è anche utile.

  2. Per migliorare i rapporti sociali non serve un’app. Ma serve spegnere lo smartphone e guardare negli occhi le persone che ci circondano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>