Sindrome di Behçet: cos’è, sintomi e come si cura

di Valentina Cervelli Commenta

La sindrome di Behçet è una malattia altamente invalidante che può apportare diverse problematiche al nostro organismo. Vediamo di comprendere insieme cosa è questa patologia, quali sono i sintomi e come si cura. Conoscerla meglio ci consentirà di capire le sue conseguenze sulla nostra vita.

Cosa è la sindrome di Behçet

La sindrome di Behçet è una patologia rara ed autoimmune, comunemente definita multifattoriale che può colpire diversi organi. E’ una malattia di tipo cronico che di solito si manifesta tra i 20 ed i 30 anni di età e spesso si rivela difficilmente diagnosticabile perché quasi “sconosciuta” data l’esiguità dei casi e la difficoltà dei sanitari nel riconoscere i sintomi nel loro contesto. Di solito la diagnosi avviene su criteri clinici non essendoci esami specifici di riferimento.

Sintomi della sindrome di Behçet

I sintomi della sindrome di Behçet sono,in diversa intensità e più o meno simultanea manifestazione:

  • uveiti o iridocicliti,
  • disturbi neurlogici (meningo-encefalo-mielite e angioite cerebrale),
  • tromboflebite ricorrente agli arti inferiori,
  • dolori addominali,
  • mal di testa,
  • febbre
  • problemi gastrointestinali,

E’ in particolare quello della vista l’apparato più colpito e che principalmente può portare alla diagnosi di questa malattia. Essendo questa sintomatologia collegabile anche ad altre patologie, non sempre è facile dare loro immediata corrispondenza alla sindrome di Behçet. Molti pazienti sperimentano anche una sorta di scarica elettrica sulla pelle quando questa è a contatto con particolari materiali o semplicemente al tocco. Si tratta di una condizione che non solo è dolorosa ma anche difficile da gestire a livello sociale. Immaginate l’impossibilità di lasciarsi “toccare” senza provare dolore. Senza contare che questa particolare condizione porta anche le persone a non riuscire a dormire la notte con conseguenze stanchezza cronica ed apatia.

Come si cura la sindrome di Behçet

La cura della sindrome di Behçet passa per l’utilizzo di cortisonici e immunosoppressori ma riescono semplicemente, e non sempre, a contenere i sintomi della terapia o a fermarla. La maggior parte dei pazienti riporta comunque delle conseguenze di tipo visivo o neurologico.

Photo Credit  | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>