Sonno, quanto dormire in base all’età

di Valentina Cervelli Commenta

Un sonno ristoratore è quello che di solito rimette in forma dopo una giornata particolarmente stancante. Quanto dormire in base all’età per essere sicuri di aver dato all’organismo la possibilità di eliminare tutte le tossine e di ricaricare le batterie?

E’ l’American of Sleep Medicine che aiuta a comprendere quanto effettivamente l’essere umano abbia bisogno di dormire. L’istituzione ha concentrato ultimamente la sua attenzione  sul tema in particolare sui bambini ed i teenager, una categoria che necessita di una certa quantità di sonno per essere in grado di affrontare il suo stesso sviluppo.

Le ore di sonno necessarie

Ecco, secondo le raccomandazioni ufficiali quante ore di sonno è necessario dormire:

  • Dai 4 mesi ai 12 mesi: dalle 12 alle 16 ore, inclusi i riposini pomeridiani
  • Dagli 1 ai 2 anni: dalle 11 alle 14 ore, sempre includendo delle piccole dormite nel corso della giornata.
  • Dai 3 ai 5 anni:  è importante che nell’arco delle 24 ore i bambini dormano dalle 10 alle 13 ore.
  • Dai 6 ai 12 anni: dalle 9 alle 12 ore di sonno possono essere sufficienti per garantire ai bambini uno stato di salute ottimale.
  • Dai 13 ai 18 anni: sono necessarie dalle 8 alle 10 ore.
  • Dai 19 ai 50 anni: a seconda dell’età la quantità ottimale di sonno è considerabile contenuta tra le 8 e le 6 ore nell’arco della giornata.
  • Oltre i 50 anni: sei ore possono essere considerate soddisfacenti.

Come sottolinea il dott. Shalini Paruthi dell’American Academy of Sleep Medicine:

Dormire è essenziale per vivere una vita in salute ed è importante promuovere delle abitudini salutari al riguardo fin dalla prima infanzia. In particolare per i bambini e gli adolescenti è necessario accertarsi che possano riposare il necessario.

Un sonno riposante e rigenerante ha infatti mostrato, attraverso i risultati di numerosi studi, di essere in grado di aumentare il grado di attenzione della persona, la memoria e le capacità cognitive. E non solo: l’umore, l’equilibrio emozionale ed anche la salute mentale e fisica hanno mostrato di subire un’influenza notevole in tal senso.

Photo Credits | Ollyy / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>