Lo sport stimola l’intelligenza nei bambini

di Ma.Ma. Commenta

Sport e intelligenza viaggiano di pari passo nei bambini, almeno secondo quanto affermato da un recente studio condotto presso l’Università di Illinois a Urbana-Champaign e coordinato dalla dottoressa Laura Chaddock-Heyman. Fare movimento nei bambini aumenterebbe insomma le loro capacità cognitive rendendoli più dinamici e aperti al mondo esterno.

Ecco quanto affermato dal team di esperti capeggiati da Laura Chaddock-Heyman che ha condotto la ricerca su un campione di 24 bambini di età compresa tra i 9 e i 10 anni.

Il nostro lavoro suggerisce che i bambini aerobicamente in forma e fisicamente più allenati migliorano la salute del cervello e sviluppano abilità cognitive superiori rispetto a coetanei che invece non praticano sport e sono dunque di conseguenza meno allenati fisicamente. Questo risultato è frutto di una analisi condotta sulla materia biancadel cervello che, nei bambini che praticano sport, presenta caratteristiche differenti che possano farci arrivare ad una conclusione di questo tipo.

Analizzando la materia bianca del cervello, si è riscontrato di come quella facente parte dei bambini sportivi presentasse caratteristiche differenti e più evolute rispetto a quella dei bambini poco allenati e avvezzi allo sport. Il motivo? Lo sport migliora il flusso del sangue aumentando la dimensione di alcune aree cerebrali e migliorando la struttura della materia bianca analizzata. In questo senso dunque fare sport produrrebbe bambini dalla intelligenza più spiccata, capaci di allargare le loro conoscenze e migliorare le loro relazioni interpersonali.

D’altronde l’importanza di fare praticare sport ai bambini è sottolineata dai medici da sempre. Lo sport migliora la salute dei piccoli, li aiuta a mantenere alta la concentrazione e a scaricare le tossine, liberando l’organismo e ricaricandolo nei periodi di forti stress. Da oggi, stando alle affermazioni della dottoressa Laura Chaddock-Heyman, c’è anche un motivo in più per convincere i piccoli a praticare esercizio fisico quotidiano: quello di diventare dei piccoli Einstein.

 

Foto | Thinkstock

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>