Terremoto, come si svolgono i soccorsi medici

di Valentina Cervelli Commenta

Come si svolgono i soccorsi in caso di terremoto? Essi partono immediatamente quando la terra trema e la vita delle persone viene messa in pericolo da crolli e difficoltà. Vediamo insieme come vengono organizzate le diverse parti di questi interventi.

Protezione civile e macerie

La macchina della Protezione Civile è quella che si attiva immediatamente: non solo per verificare che le persone vittime di un terremoto possano usufruire della giusta assistenza sanitaria e sociale, ma anche e soprattutto per coordinare quelli che sono i lavori di sgombero delle macerie per tentare di salvare la vita alle persone rimaste intrappolate nelle stesse.

Spesso questi primi soccorritori si trovano a dover sgombrare le strade bloccate dai detriti o affrontare percorsi pericolanti per giungere nelle zone interessate. Essi fanno in modo di essere pronti al lavoro di recupero ma contestualmente di avere a disposizione ambulanze e strumentazione dedicata alla rianimazione o al trattamento immediato di eventuali feriti.

Mezzi di soccorso la priorità

La priorità dei soccorsi, soprattutto nelle prime ore, è quella di lavorare al salvataggio di più persone possibili. La maggior parte dei mezzi che vengono trasportati sono volti allo spostamento di macerie ed all’assistenza sanitaria. Dove possibile viene resa disponibile anche un’eliambulanza in modo da trasportare con velocità chi ne ha bisogno verso le strutture di cura specializzate. Più in generale personale di soccorso e volontari preparati vengono portati nei luoghi toccati dal terremoto per poter assistere più persone possibile e fare fronte eventualmente ai casi più gravi in attesa di un trasferimento in ospedale. Contestualmente vengono richieste dalle autorità in zona donazioni di sangue ove necessario.

Persone estratte dalle macerie

Le persone estratte dalle macerie sono vittime di shock nella quasi totalità dei casi e presentano problemi respiratori per via dei detriti e delle polveri accumulatesi. Di solito viene fornita ossigenoterapia, e vengono controllati i parametri vitali per eseguire un veloce triage al fine di comprendere come agire anche in base al grado di coscienza delle stesse.

Fonte | Protezione Civile

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>