Voltati. Guarda. Ascolta. Torna la campagna dedicata alle donne con tumore al seno metastatico

di Cinzia Iannaccio Commenta

Sono circa 30.000 in Italia le donne con tumore al seno metastatico ed a loro è dedicata la campagna nazionale di sensibilizzazione “Voltati. Guarda. Ascolta” promossa da Pfizer e realizzata in partnership con Europa Donna Italia e Susan G. Komen Italia, giunta alla seconda edizione.

Voltati guarda ascolta donne tumore al seno metastatico

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di dare voce ai  sentimenti, alle emozioni, alle problematiche quotidiane (professionali e sociali oltre che di salute) di chi con grande coraggio affronta oggi una malattia importante con la quale è possibile convivere, anche a lungo, grazie a nuove terapie. Si parla poco delle donne con tumore al seno metastatico, spesso non ricevono informazioni e supporti adeguati, perché la parola “metastasi” fa ancora troppa paura. Ma la vita, seppur con la malattia va avanti e per affrontarla con coraggio e speranza c’è bisogno che questo tabù venga abbattuto.

Spiega Rosanna D’Antona, Presidente Europa Donna Italia:

“Una delle principali necessità delle donne affette da tumore al seno metastatico è quello del sostegno, sia psicologico che pratico, nella gestione della malattia e della vita quotidiana; eppure spesso il pregiudizio sociale impedisce loro di esprimere liberamente i propri bisogni. Esiste infatti un problema culturale di fondo per cui il tumore al seno metastatico -la metastasi in generale ndr- è considerato una fase che precede la morte e non una condizione di vita. E’ un tabù: i media, la gente comune e, di conseguenza, le pazienti stesse, sono riluttanti a parlarne. Il successo registrato dalla campagna “Voltati. Guarda. Ascolta.”del 2017 e la grande partecipazione delle pazienti dimostrano che si tratta di uno strumento efficace per aiutare le donne a uscire dall’isolamento ed offrire loro l’opportunità di esprimersi, di essere ascoltate, di raccontare la loro esperienza di vita.  Possiamo dire con soddisfazione che sta finalmente cominciando a crearsi quella solidarietà e consenso sociale che rappresentano una leva importante per la nostra richiesta dell’istituzione di una Giornata Nazionale dedicata alle donne con tumore al seno metastatico, richiesta che abbiamo già formulato in Senato lo scorso dicembre e che abbiamo intenzione di ribadire in modo ancora più consistente l’autunno prossimo ancora a Roma, alla presenza del Ministro della Salute».

 

 

I risultati del 2017

Nel corso del 2017, la campagna “Voltati. Guarda. Ascolta.” ha raccolto storie di pazienti, nel sito dedicato www.voltatiguardaascolta.it e le ha fatte conoscere attraverso radio,  canali social, web ed eventi di piazza organizzati in tre grandi città (Napoli, Torino, Bologna) che hanno avuto come fulcro l’istallazione “la Folla Immobile“, simbolo del silenzio sociale e mediatico che circonda il tumore al seno metastatico. 3 storie scelte da una giuria (“Convivere con un leone” di Camilla, “Per sempre” di Paola e “La ginestra” di Patrizia) sono state distribuite a migliaia di utenti attraverso  libretti in formato Millelire, file PDF e audioracconti affidati alla voce di tre attrici professioniste. Si tratta di racconti personali, in cui le protagoniste si sono aperte, affidando alle parole i propri sentimenti nei confronti della malattia, ognuna a suo modo, ma tutte con forte coraggio, grande lucidità, amore per la vita e speranza, contribuendo ad una maggiore attenzione da parte della società e ad abbattere il muro di silenzio ed ignoranza che circonda questa malattia.

Il sito è stato finora visitato da più di 100.000 persone e la pagina Facebook ha raggiunto gli 800.000 utenti: qui le donne affette da tumore al seno metastatico (ma anche i familiari o le persone care) hanno potuto confrontarsi, raccontarsi, condividere esperienze.

 

“Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico” seconda edizione

Per tali motivi e per sottolineare ancora una volta il diritto ad una migliore qualità di vita possibile, alla continuità e al reinserimento lavorativo nonchè all’accesso alle terapie innovative, la campagna di sensibilizzazione ha ripreso le sue attività anche nel 2018. Si vuole dare voce ad altre donne, tante, che hanno ed avranno voglia di raccontarsi.

Ha affermato Alberto Stanzione, Direttore Oncologia di Pfizer in Italia:

“Siamo davvero orgogliosi di promuovere per il secondo anno “Voltati. Guarda. Ascolta.”, campagna che abbiamo voluto e ideato, insieme ai nostri partner, per promuovere una maggiore conoscenza sul tumore al seno metastatico e soprattutto dare voce alle pazienti, raccogliendo le loro storie . I risultati del primo anno, la risposta delle pazienti, le storie dense e toccanti che hanno inviato, ci confortano nell’idea che solo dall’ascolto diretto delle pazienti sia possibile comprenderne veramente le esigenze e poter quindi offrire loro risposte concrete al bisogno di salute e qualità di vita di cui hanno diritto”

 

 

Queste le attività:

 

1. Raccolta, selezione e diffusione delle storie

Dal 7 febbraio al 31 marzo le donne con tumore al seno metastatico potranno inviare le loro storie al sito www.voltatiguardaascolta.it  dove poi saranno pubblicate nei giorni successivi. Tra tutti i racconti, una giuria ne selezionerà 3 da veicolare in forma cartacea ed orale come nella precedente edizione ed una destinata alla trasposizione in un cortometraggio.

 

 

2. Eventi di piazza

“Voltati. Guarda. Ascolta.” sarà presente con un proprio stand al villaggio della Race for The Cure 2018  di Roma (17-20 maggio) e di Bari (25-27 maggio) e da Maggio a Settembre l’installazione La Folla Immobile tornerà protagonista degli eventi di sensibilizzazione nelle città di Verona, Bari e Catania. Qui le storie selezionate verranno diffuse con i libretti e con audiostorie sonore.

Riccardo Masetti, Presidente Susan G. Komen Italia e Direttore Centro Integrato di Senologia, Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ha spiegato:

«Per noi della Komen Italia aderire con il Patrocinio e partecipare a questo importante progetto, rivolto alle donne che si trovano ad affrontare una malattia metastatica, è una scelta naturale, in linea con la nostra mission. Da anni infatti cerchiamo di garantire alle donne che si trovano a vivere questa non facile condizione, ascolto attento dei loro bisogni e necessità e anche servizi gratuiti personalizzati che aiutino a mantenere la migliore qualità di vita possibile . Nelle Race for the Cure di Roma e Bari in programma a maggio, la campagna “Voltati. Guarda. Ascolta.” troverà momenti di promozione e condivisione e sono certo che dall’unione delle voci e delle forze di diverse associazioni intorno a questo meritorio progetto nasceranno risultati concreti in favore di queste donne».

 

 

Per inviare la tua storia o avere maggiori informazioni:

 

www.voltatiguardaascolta.it
https://www.facebook.com/voltatiguardaascolta